domenica, 25 Febbraio , 24

Osimhen non basta, il Napoli a Cagliari fa 1-1

Il nigeriano segna al 66′. Pareggio beffa...

Musica Classica: Gianandrea Noseda torna nella sua Milano, alla Scala

Con National Symphony Orchestra, programma strepitoso e...

Ucraina, Zelensky: proposta di pace alla Russia prima della conferenza in Svizzera (a primavera)

Presidente ucraino “certo” degli aiuti statunitensi Roma, 25...

Xiaomi lancia a Barcellona la nuova serie di smartphone Xiaomi 14

Comparto fotografico di livello professionale con obiettivi...

Umrbia, Tesei incontra parti sociali e associazioni su Defr

AttualitàUmrbia, Tesei incontra parti sociali e associazioni su Defr

Il Documento di Economia e Finanza Regionale Roma, 26 ott. (askanews) – La presidente della Regione Umbria, Donatella Tesei, ha incontrato questo pomeriggio i rappresentanti delle parti sociali e delle associazioni di categoria per la fase di concertazione del Defr, il Documento di Economia e Finanza Regionale.

Nel documento si analizza l’attuale scenario e si individuano gli obiettivi e le azioni future (2023/25) al fine di permettere, in un frangente nuovamente critico, uno sviluppo dell’economia umbra che possa riportare ricadute positive sull’intera regione, come la salvaguardia e la crescita delle attività produttive, la tenuta dell’occupazione e della ricchezza, il consolidamento del trend in essere.

Tesei, durante il suo intervento di presentazione del Defr, ha fatto una articolata analisi di quanto realizzato sino ad oggi in Umbria dove, grazie al lavoro degli ultimi tre anni e nonostante l’emergenza sanitaria, si è invertita la tendenza negativa che aveva caratterizzato l’intervallo temporale 2008/19.

Il futuro scenario, comprendente l’ultimo semestre 2022 e il 2023, appare però come detto complesso e nuovamente preoccupante in considerazione della congiuntura internazionale.

La Regione, chiamata a reagire con determinazione, ha individuato 10 macro obiettivi che vanno dal sostegno alle imprese allo sviluppo infrastrutturale, dalla ricostruzione alla transizione energetica.

Gli strumenti finanziari individuati non prevedono, per il terzo anno consecutivo, nessun incremento delle tasse regionali, ma si basano principalmente sui Fondi Comunitari e sul Pnrr.

Dopo la fase di concertazione, il Defr sarà all’ordine del giorno della seduta di Giunta del 9 novembre prossimo per poi essere discusso e votato dall’Assemblea legislativa. continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles