domenica, 21 Aprile , 24

Autonomia, A.Fontana: pronti a presentare richieste Lombardia

Superata la procedura parlamentare tempi abbastanza ristretti Bergamo,...

Design Week, Rotelli consegna una sua opera al Nobel Valentini

Progetto per Bertolotto, premiati anche Sgaraglia e...

Tg Politico Parlamentare, edizione del 9 novembre 2022

PoliticaTg Politico Parlamentare, edizione del 9 novembre 2022

INCONTRO GOVERNO-SINDACATI, DOMANI IL DECRETO BOLLETTE
Domani un nuovo dl Aiuti sul tavolo del Governo. Le risorse in deficit a disposizione sono 9 miliardi, un ‘tesoretto’ che consentirà la proroga fino a dicembre del credito d’imposta per le imprese colpite dai rialzi energetici: un bonus al 40% per le aziende energivore e al 30% per tutte le altre. Il ministro dell’Economia, Giancarlo Giorgetti, annuncia che è allo studio un’ipotesi per fare pagare a rate le bollette della luce a famiglie e imprese. E potrebbe arrivare una moratoria di sei mesi contro il distacco dell’energia ai morosi. Oggi intanto a Palazzo Chigi incontro con i sindacati per un confronto preliminare prima della manovra di bilancio. La premier Meloni rivendica: “In due settimane abbiamo trovato 30 miliardi per calmierare e coprire il costo dell’energia”.
MELONI: SULLE NAVI ONG NON CI SONO NAUFRAGHI MA MIGRANTI
La questione della gestione migranti e i salvataggi in mare delle Ong diventano un caso diplomatico in Europa. Mentre la Ocean Viking si dirige verso la Francia, Parigi accusa l’Italia di “commportamento inaccettabile”. Giorgia Meloni replica: “Il governo rispetta tutte le convenzioni internazionali e il divieto alle Ong di sostare in acque italiane, oltre il termine necessario, è giustificato e legittimo. A bordo di queste navi – sottolinea la premier – non ci sono naufraghi ma migranti”. Intanto a Lampedusa si registra il terzo sbarco dopo quattro giorni di stop. Una donna è morta nella notte per probabile ipotermia. La Procura di Agrigento ha aperto un’inchiesta, a carico di ignoti, per favoreggiamento dell’immigrazione clandestina. Nell”hotspot dell’isola ormai quasi mille migranti.
PATTO DI STABILITÀ, COMMISSIONE UE PROPONE LA RIFORMA
La Commissione europea propone la revisione del Patto di stabilità, il meccanismo che regola il debito degli Stati membri per non subire procedure di infrazione. Ci saranno paletti meno stringenti, ma il percorso di rientro del deficit sarà concordato con Bruxelles con ‘piani su misura’ che diventano vincolanti. Un pò come con il Recovery fund e il Pnrr. L’obiettivo, spiega il commissario agli Affari economici, Paolo Gentiloni, “è riportare stabilità e crescita sullo stesso piano. Allo stesso tempo la riduzione del debito – dice Gentiloni- va messo su un percorso graduale più adatto alle diverse esigenze dei Paesi. Questo vuol dire che ogni Stato che ha un debito negozierà direttamente con la Commissione un piano di rientro”. L’ipotesi di riforma dovrà essere approvata entro il 2023, prima che lo stesso Patto torni ad essere operativo.
IL PAPA: PACE PER L’UCRAINA, TROPPE CRUDELTÀ DAI MERCENARI
Papa Francesco torna a chiedere la pace. Durante l’udienza generale a San Pietro, salutando i fedeli di lingua italiana, il Pontefice ha rinnovato la preghiera “per la martoriata Ucraina” chiedendo attenzione per “chi soffre tanta crudeltà da parte dei mercenari che fanno la guerra”. I conflitti armati, sottolinea Bergoglio, “distruggono l’umanità“. Una “folle guerra” quella “di cui è vittima la martoriata Ucraina”, dice il Papa, senza però dimenticare “i tanti altri conflitti” nel mondo come in Siria, Yemen, Myanmar. “Non si risolveranno mai attraverso l’infantile logica delle armi – ammonisce Fracesco – ma solo con la forza mite del dialogoâ€�. Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

L’articolo Tg Politico Parlamentare, edizione del 9 novembre 2022 proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles