mercoledì, 19 Giugno , 24

Nessun accordo, seduta fiume Camera fino a ok finale ad Autonomia

Protestano le opposizioni: “Vergogna, forzatura inaccettabile” Roma, 18...

Schlein in piazza con Conte Avs e Più Europa: “unità, unità”

“No a Premierato e Autonomia, non lasceremo...

Testo premierato già pronto a cambiare. Nodi sono tempi e referendum

Fdi ragiona su aperture verso l’opposizione. Dossier...

Renexia: creare filiera nazionale nell’eolico offshore floating

AttualitàRenexia: creare filiera nazionale nell'eolico offshore floating

R. Toto: mercato da 30 mld in termini di investimento al 2030

Roma, 28 nov. (askanews) – “L’eolico offshore floating è una grande potenzialità per la crescita del Paese, al largo dei nostri mari, secondo l’analisi di scenario di Terna e Snam, sono previsti progetti per 8,5 Gw al 2030. Un giro di affari che, in termini di investimento, equivale a 30 miliardi di euro”. Lo afferma Riccardo Toto, Direttore Generale Renexia, intervenuto al Mediterranean Day a Roma.

“Proprio per questo è fondamentale favorire la creazione di una filiera nazionale specializzata in cui l’industria italiana può essere altamente competitiva nel comparto floater, la parte che riguarda le componenti galleggianti delle turbine, che ammonta al 40% dell’intera produzione, circa 12 miliardi di euro. Non va infatti rincorso il mercato delle turbine perché ci sono dei produttori internazionali che hanno già maturato diversi anni di esperienza” – prosegue Toto – “Le competenze della nostra industria possono rappresentare una base solida per lo sviluppo e la crescita di questo mercato che può far diventare l’Italia un punto di riferimento internazionale per l’eolico offshore flottante”.

“Il mio auspicio è che gli imprenditori che operano nel settore delle rinnovabili possano essere incentivati con un sistema di norme concrete che effettivamente siano in grado di favorire la produzione nazionale, come la predisposizione di aste per le tariffe di potenza adeguata e con tariffe che tengano conto dei costi di start up” – conclude il DG di Renexia.

continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles