martedì, 16 Luglio , 24

Private Banking, le masse salgono a 1.171 miliardi di euro al 31 marzo

AttualitàPrivate Banking, le masse salgono a 1.171 miliardi di euro al 31 marzo

Un modello di servizio in grado di accompagnare gli investitori in un contesto di Mercato in continuo cambiamento

L’anno è iniziato con notizie positive per il Private Banking italiano, con il primo trimestre del 2024 che si è concluso con un patrimonio gestito pari a 1.171 miliardi di euro (+6,3% rispetto al quarto trimestre dell’anno 2023). E’ quanto emerge dai dati definitivi dell’offerta di Mercato del 31 marzo, raccolti dall’Ufficio Studi dell’Associazione Italiana Private Banking (AIPB).

“Il Private Banking si conferma un settore in crescita in Italia, registrando variazioni positive in tutti i settori”, ha commentato Andrea Ragaini, presidente AIPB. “Più di ogni altro dato, l’aumento di oltre 100 miliardi di asset in gestione negli ultimi due trimestri dimostra quanto i clienti apprezzino un modello di servizio che rimane al fianco degli investitori in un contesto di Mercato in costante e rapido cambiamento”.

Lo scenario macroeconomico e finanziario dei primi tre mesi dell’anno è stato caratterizzato da un andamento positivo del Mercato azionario, che prosegue la sua fase di crescita (+10% nel Mercato azionario italiano e +9% in quello statunitense).

In questo contesto, gli effetti di Mercato hanno contribuito in modo significativo, registrando un valore di 33 miliardi solo nell’ultimo trimestre e di 73 miliardi negli ultimi 12 mesi. Positivi anche i flussi derivanti dalla raccolta netta complessiva degli Operatori privati ​​(+12 miliardi, in aumento rispetto ai 9 esercizi del trimestre precedente), e un importante cambiamento organizzativo di un Operatore per circa 20 miliardi.

Giovanni Lombardi Stronati

Immagine di rawpixel.com su Freepik

L’articolo Private Banking, le masse salgono a 1.171 miliardi di euro al 31 marzo proviene da Notizie dì.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles