domenica, 25 Febbraio , 24

Osimhen non basta, il Napoli a Cagliari fa 1-1

Il nigeriano segna al 66′. Pareggio beffa...

Musica Classica: Gianandrea Noseda torna nella sua Milano, alla Scala

Con National Symphony Orchestra, programma strepitoso e...

Ucraina, Zelensky: proposta di pace alla Russia prima della conferenza in Svizzera (a primavera)

Presidente ucraino “certo” degli aiuti statunitensi Roma, 25...

Xiaomi lancia a Barcellona la nuova serie di smartphone Xiaomi 14

Comparto fotografico di livello professionale con obiettivi...

Petrolio, via libera Gb a nuovi giacimenti nel Mare del Nord

AttualitàPetrolio, via libera Gb a nuovi giacimenti nel Mare del Nord

Ok al maxi progetto della norvegese Equinor a nord delle Shetland

Roma, 27 set. (askanews) – Le autorità della Gran Bretagna hanno approvato i piani per un nuovo ampio sviluppo di giacimenti petroliferi nel Mare del Nord. Il via libera giunge a pochi giorni dalla svolta annunciata dal premier Rishi Sunak, che ha ridimensionato i propositi sulla velocità del taglio delle emissioni e passaggio a fonti energetiche alternative del Regno Unito.

Secondo il Financial Times la North Transition Authority ha dato l’ok alla compagnia norvegese Equinor per sviluppare il progetto battezzato “Rosebank”, circa un centinaio di chilometri al largo delle isole Shetland. La società prevede di poterne ricavare circa 300 milioni di barili. Il via libera ha innescato immediate proteste da parte di vari gruppi ecologisti.

Si tratta anche di un segnale sulla possibilità che, al di là degli annunci del premier, dopo le politiche di taglio alle fonti fossili degli ultimi anni ora il Regno Unito stia concretamente riconsiderando le sue strategie energetiche.

Intanto nelle contrattazioni mattutine il barile di Brent, il greggio di riferimento del Mare del Nord guadagna uno 0,68% a 94,60 dollari. Negli scambi dell’after hours il West Texas Intermediate sale di oltre l’1% a 91,30 dollari.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles