mercoledì, 12 Giugno , 24

Tv, a Scilla la cerimonia di premiazione dei Maximo Awards

I premi al talento artistico e produttivo...

L’Aula della Camera ricorda Berlusconi

Barelli: “ha cambiato storia d’Italia. Senza di...

Ferrara, Fratoianni-Bonelli: destra condanni insulti Fabbri a Anselmo e Ilaria Cucchi

Pubblicato video telefonata con volgarità sindaco leghista...

In Emilia Romagna più tutela agricoltura con regolamento ungulati

Ieri parere favorevole di conformità dell’Assemblea legislativa Roma,...

Oldrati, la rigenerazione strumento chiave della sostenibilità

video newsOldrati, la rigenerazione strumento chiave della sostenibilità

La rivoluzione Ogreen che taglia emissioni e protegge l’ambiente

Milano, 10 giu. (askanews) – Oldrati compie 60 anni e li festeggia con un nuovo logo societario e l’imminente presentazione del suo secondo bilancio di sostenibilità. Il gruppo internazionale con sede ad Adro, nel bresciano, è tra i più importanti nella produzione della gomma, plastica e silicone. Oldrati ha avviato da anni un processo per trasformare la sua attività in chiave sostenibile. L’evoluzione è partita nel 2017 con la digitalizzazione dei processi aziendali e la produzione di energia dal fotovoltaico.Ma è soprattutto con il suo progetto di rigenerazione Ogreen che il gruppo ha individuato la soluzione per ridurre l’impatto ambientale dei propri prodotti. Un’innovazione tecnologica che permette di estendere l’applicazione a una quota sempre maggiore della produzione aziendale, che già oggi segna il 15% del totale, a nuovi materiali come il termoplastico e il silicone. Tutto con lo scopo di introdurre i principi dell’economia circolare nel mercato dei polimeri, diminuire il consumo di risorse vergini, ridurre gli sprechi, abbattere le emissioni di CO2. E di arrivare in tempi brevi al 25% di prodotti ottenuti dalla rigenerazione.”Per noi è oggetto di orgoglio – afferma Manuel Oldrati, Ceo di Oldrati Group – Siamo stati probabilmente tra iprimi in Italia nel nostro settore a redigere un bilancio di sostenibilità, con le sue tre sfere, gli Esg: il tema ambientale, sociale e la governance. Ecco, partendo dall’ultima che molto spesso viene meno menzionata ma in realtà riteniamo che sia probabilmente la più importante, perché solo attraverso la governance e le azioni possiamo pensare di raggiungere obiettivi di sostenibilità in termini sociali e ambientali”.Per Oldrati, dal punto di vista ambientale, il problema non è la plastica in sé ma la sua gestione.”Siamo convinti – ha aggiunto Oldrati – che tra 10 anni la gomma e la plastica verranno utilizzati sempre di più. C’è il tema della ‘plastica sì, plastica no’. In realtà di fatto il problema non è la plastica in sé ma è di educazione sul suo corretto utilizzo e di governance, per la canalizzazione degli scarti e dei rifiuti verso il riproduttore-rigeneratore . Ecco oggi siamo un po’ deboli sotto questo aspetto, ma il tema non è la plastica, non è un problema. Il problema è la gestione”.Dal 2020, attraverso Ogreen, il gruppo Oldrati ha rigenerato oltre cinquemila tonnellate di materiale, evitando di immettere nell’atmosfera 1.500 tonnellate di CO2.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles