mercoledì, 21 Febbraio , 24

Cina, regolatore finanziario: aumentare trasparenza per investimenti

Pechino cerca di tamponare la perdita di...

Giappone, export cresciuto grazie a spedizioni in Cina

Ma le importazioni sono in calo Roma, 21...

Beethoven e Schubert per il concerto di Alexander Lonquich

Il pianista tedesco giovedì al Teatro Sannazaro...

Il dl Superbonus è legge: il 110% è al capolinea

Miniproroga per famiglie a basso reddito e...

Misericordie, firmato accordo con Regione Toscana. Riprendono trattative Ccnl

AttualitàMisericordie, firmato accordo con Regione Toscana. Riprendono trattative Ccnl

Roma, 25 set. (askanews) – “È stato firmato un accordo tra la Federazione regionale della Misericordie della Toscana e la Regione, frutto di un’intesa sulle risorse da destinare alle organizzazioni di volontariato. Questo riapre il percorso sul rinnovo contratto collettivo nazionale di lavoro, che interessa i lavoratori delle Misericordie in tutto il Paese, se pur con una fortissima prevalenza proprio in Toscana. La Confederazione chiederà pertanto a brevissimo, alle Organizzazioni sindacali la riapertura del tavolo delle trattative”. Lo annunciano in una nota il presidente e il direttore generale della Confederazione nazionale delle Misericordie, Domenico Giani e Gianluca Staderini.

“L’obiettivo – spiega il presidente Domenico Giani – è giungere quanto prima a un’intesa e alla sottoscrizione del rinnovo, che riconoscerà ai lavoratori delle Misericordie i giusti adeguamenti sia sul piano economico che su quello dei miglioramenti della parte normativa del contratto, offrendo maggior garanzie e tutele. Questo percorso non era stato possibile finora, per oggettive difficoltà e mancanze economiche non imputabili a Confederazione”.

“Ad aprile abbiamo dovuto interrompere nostro malgrado le trattative proprio per la situazione di criticità legata alle poche risorse riconosciute alle nostre Misericordie Toscane, grazie a questo accordo con la Regione siamo ora pronti a riprendere da dove abbiamo dovuto interrompere”, conclude il direttore Gianluca Staderini.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles