domenica, 25 Febbraio , 24

Osimhen non basta, il Napoli a Cagliari fa 1-1

Il nigeriano segna al 66′. Pareggio beffa...

Musica Classica: Gianandrea Noseda torna nella sua Milano, alla Scala

Con National Symphony Orchestra, programma strepitoso e...

Ucraina, Zelensky: proposta di pace alla Russia prima della conferenza in Svizzera (a primavera)

Presidente ucraino “certo” degli aiuti statunitensi Roma, 25...

Xiaomi lancia a Barcellona la nuova serie di smartphone Xiaomi 14

Comparto fotografico di livello professionale con obiettivi...

Ministro Finanze Giappone: nulla è escluso per stabilizzare yen

AttualitàMinistro Finanze Giappone: nulla è escluso per stabilizzare yen

Ma la valuta nipponica vicina a quota 150 su dollaro

Roma, 26 set. (askanews) – Il ministro delle Finanze giapponese Shunichi Suzuki ha ribadito oggi che “tutte le opzioni sono sul tavolo” per contrastare lo smottamento dello yen nel mercato valutario, mentre la divisa giapponese si avvicina pericolosamente a quota 150 rispetto al dollaro.

Suzuki ha tenuto una conferenza stampa, nella quale ha sostenuto che le autorità monetarie del Giappone e di altre nazioni condividono l’opinione secondo cui un’eccessiva volatilità è un problema e che il governo sta osservando da vicino gli sviluppi del mercato con un accresciuto senso di urgenza. “I tassi di cambio dovrebbero essere determinati dalle forze di mercato, riflettendo i fondamentali”, ha detto Suzuki. “Risponderemo in modo appropriato all’eccessiva volatilità senza escludere alcuna opzione”.

Lo yen si è ulteriormente indebolito dopo che la scorsa settimana la Banca del Giappone ha respinto le attese del mercato di un cambio dalla politica ultra-espansiva a una stretta che metta anche Tokyo sulla scia del trend attualmente in auge negli istituti centrali come la Fed e la Bce.

Suzuki ha affermato che il governo sta tenendo sotto controllo la volatilità, non i livelli specifici del dollaro-yen. Tuttavia, il continuo declino dello yen ha aumentato le pressioni inflazionistiche per il Giappone, paese povero di risorse, che dipende fortemente dalle importazioni di energia e altre materie prime.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles