giovedì, 29 Febbraio , 24

Condimenti spalmabili, in 2023 produzione a 50mila tonnellate

Il 90% destinto a imprese industriali e...

Abruzzo, Meloni: 146 mln per programma operativo complementare

Premier presiede riunione Cipess a Palazzo Chigi...

Nuovo atteso album di Tony Hadley “The mood I’m in”

Un nuovo progetto discografico swing. A primavera...

Pnrr, De Pascale (Upi) vede Fitto: condivisa urgenza semplificazioni

per accelerare la spesa delle Province per...

Meloni-Macron, in corso incontro a Palazzo Chigi

Dall'Italia e dal MondoMeloni-Macron, in corso incontro a Palazzo Chigi

(Adnkronos) – In corso a Palazzo Chigi un incontro tra la presidente del Consiglio Giorgia Meloni e il Presidente francese Emmanuel Macron. 

Un tete a tete, senza delegazioni al seguito che vede al centro del colloquio riservato sicuramente il dossier migranti, dopo la mano tesa di Parigi dei giorni scorsi. I due, viene inoltre riferito, non dovrebbero rilasciare dichiarazioni al termine dell’incontro. 

I due leader hanno raggiunto insieme la sede del governo al termine del funerale laico di Giorgio Napolitano. Lungo il tragitto che li ha portati a piazza Colonna, i due, fianco a fianco, hanno scambiato battute, poi, a pochi passi da Palazzo Chigi, Meloni si è fermata a salutare brevemente il presidente del Senato Ignazio La Russa, prima di entrare nella sede del governo. Ingenti le forze dell’ordine dispiegate tra le due piazze. 

Voglio collaborare ”con il presidente del Consiglio italiano”, ha annunciato nei giorni scorsi Macron riconoscendo che Giorgia Meloni “ha fatto una scelta forte. L’Italia si sta assumendo le sue responsabilità e sta svolgendo il suo ruolo di ‘primo porto sicuro’. La risposta a questo tema è europea”. 

Una mano tesa accolta “con grande interesse” dal governo italiano. “La proposta di collaborazione del presidente francese Emmanuel Macron in tema di contrasto all’immigrazione illegale”, aveva fatto sapere a stretto giro la presidente del Consiglio. “È evidente che Italia, Francia e Ue debbano agire insieme per sostenere gli Stati di origine dei migranti e per aiutare gli Stati di transito a smantellare le reti criminali di trafficanti di esseri umani. È la direzione che il governo italiano ha già intrapreso e che vuole perseguire insieme alle istituzioni europee e ai propri alleati europei”.  

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles