mercoledì, 21 Febbraio , 24

Giappone, export cresciuto grazie a spedizioni in Cina

Ma le importazioni sono in calo Roma, 21...

Beethoven e Schubert per il concerto di Alexander Lonquich

Il pianista tedesco giovedì al Teatro Sannazaro...

Il dl Superbonus è legge: il 110% è al capolinea

Miniproroga per famiglie a basso reddito e...

Lega sotto accusa per Russia Unita e Navalny, Azione prepara mozione

Ma il Carroccio ribatte: “Fase politica chiusa” Roma,...

Libia, +Europa: Memorandum fuorilegge, serve una commissione d’inchiesta

PoliticaLibia, +Europa: Memorandum fuorilegge, serve una commissione d’inchiesta

ROMA – “Non è tollerabile che uno Stato dell’Unione Europea come l’Italia continui ad essere il mandante delle gravi violazioni dei Diritti Umani perpetrate dai libici ai danni dei migranti del Mediterraneo, in forza di un Accordo che, peraltro, non è mai stato ratificato dal Parlamento”. A dirlo è Riccardo Magi, Presidente e deputato di +Europa, che rilancia una proposta di legge per l’istituzione di una Commissione parlamentare d’inchiesta che faccia chiarezza sull’attuazione degli accordi in tema di migranti.

IL MEMORANDUM DEL 2017

“Con il Memorandum del 2017 – spiega Magi – il nostro Paese ha di fatto delegato la Guardia Costiera libica, fornendole supporto materiale e finanziandola, a intercettare uomini, donne e bambini che scappano alla ricerca di salvezza, e a riportarli forzatamente il Libia, dove vengono sottoposti a detenzioni, abusi e violenze, tra cui torture, stupri e uccisioni, come ampiamente documentato in questi anni da organizzazioni internazionali oltre che da numerose ONG. Ho deciso, quindi, di ripresentare una proposta di Legge per l’istituzione di una Commissione parlamentare d’inchiesta che faccia chiarezza sull’attuazione degli accordi di cooperazione e sui naufragi, sulle attività di addestramento e di supporto logistico della Guardia Costiera libica svolte dal personale italiano, sullo stato dei centri di detenzione e sulle violazioni dei diritti”.

+EUROPA IN PIAZZA CON LE ASSOCIAZIONI

“Per questi motivi – aggiunge il parlamentare – oggi parteciperemo all’iniziativa convocata a Roma da decine di organizzazioni contro il rinnovo del memorandum. Contestualmente presenterò anche un’interpellanza al Ministro degli Esteri, chiedendo se il Governo italiano intenda revocare o, quantomeno, modificare il contenuto del Memorandum, tenendo conto del fatto che i governi italiani si sono ripetutamente impegnati per la modifica senza alcun risultato”. La manifestazione è stata organizzata alle 17,30 in Piazza dell’Esquilino a Roma “per chiedere all’Italia e all’Europa di riconoscere le proprie responsabilità e non rinnovare gli accordi con la Libia”. Se entro il 2 novembre il governo italiano non deciderà per la revoca, il Memorandum Italia–Libia verrà automaticamente rinnovato per altri 3 anni.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Libia, +Europa: Memorandum fuorilegge, serve una commissione d’inchiesta proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles