lunedì, 22 Luglio , 24

Joe Biden si è ritirato dalla corsa presidenziale

Endorsement a Kamala HarrisRoma, 21 lug. (askanews)...

Biennale Danza, consegnati i Leoni e Caprioli e Harrell

La cerimonia nella sede di Ca’ Giustinian Venezia,...

Due identificati per l’aggressione a Joly, Piantedosi: grato alla Questura

“La loro posizione al vaglio dell’Autorità Giudiziaria” Roma,...

Allerta gialla in 10 Regioni per piogge e temporali al Sud

Nel corso della giornata di lunedì. Allerta...

Innovazione e qualità della vita, Trieste capitale delle smart city

AttualitàInnovazione e qualità della vita, Trieste capitale delle smart city

Successo nel capoluogo Fvg per tappa tour Le città possibili
Roma, 27 ott. (askanews) – “ll tema dell’innovazione è cruciale per le città. Essere smart vuol dire sia avere gli strumenti tecnologici sia la capacità di governare il cambiamento e, quindi, tutte le situazioni che riguardano opportunità e criticità. Trieste è prima in Italia per qualità della vita, un primato che ci investe di responsabilità. Una leadership che si fonda sulla capacità collettiva di cogliere le possibilità in tutti i settori. In questo quadro l’innovazione e il raccordo sempre più stretto tra ricerca e applicazione tecnologia rappresentano elementi sempre più significativi per lo sviluppo economico e sociale della città. Oggi è stata una occasione importante per fare il punto su queste tematiche e mettere al centro Trieste come capitale delle smart city”. Lo ha affermato in una nota Serena Tonel, Vicesindaco con deleghe alle Politiche Economiche del Comune di Trieste durante l’incontro “Trieste smart city al centro dell’Europa”, iniziativa organizzata nell’ambito di ‘Le città possibili ‘, ciclo di dibattiti promosso da Fondazione Italia Digitale in collaborazione con Municipia SpA – Gruppo Engineering. “Grazie alla tecnologia e alle piattaforme digitali le città di ogni dimensione possono migliorare la qualità della vita e del lavoro dei cittadini, garantendo servizi pubblici più efficienti, a cominciare dalla mobilità e dai trasporti, dal welfare, turismo e gestione dei rifiuti. In questo contesto, il partenariato pubblico-privato è lo strumento essenziale per raggiungere questo miglioramento, mettendo a disposizione delle amministrazioni pubbliche ricerca e soprattutto competenze per sfruttare al meglio le nuove tecnologie. Una strada da percorrere per una innovazione concreta al servizio di persone e territori», ha aggiunto Stefano De Capitani, presidente di Municipia SpA-Gruppo Engineering. Francesco Nicodemo, portavoce Fondazione Italia Digitale: “Le città sono il luogo in cui la trasformazione digitale ha l’impatto maggiore. Con questo progetto raccontiamo i temi dell’innovazione legata alla rigenerazione urbana e ai servizi pubblici vicino direttamente nelle città, vicino alle persone. Il motto della Fondazione è, infatti, ‘Digitale popolare’, perché crediamo debba essere accessibile e comprensibile a tutti”. continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles