lunedì, 22 Luglio , 24

Joe Biden si è ritirato dalla corsa presidenziale

Endorsement a Kamala HarrisRoma, 21 lug. (askanews)...

Biennale Danza, consegnati i Leoni e Caprioli e Harrell

La cerimonia nella sede di Ca’ Giustinian Venezia,...

Due identificati per l’aggressione a Joly, Piantedosi: grato alla Questura

“La loro posizione al vaglio dell’Autorità Giudiziaria” Roma,...

Allerta gialla in 10 Regioni per piogge e temporali al Sud

Nel corso della giornata di lunedì. Allerta...

Inflazione, Signorini: arrestare rialzo, a rischio redditi e risparmi

AttualitàInflazione, Signorini: arrestare rialzo, a rischio redditi e risparmi

“Il brusco rialzo richiede tutta l’attenzione della politica economica”
Roma, 3 nov. (askanews) – “Il brusco rialzo dell’inflazione richiede tutta l’attenzione dei responsabili della politica economica. Se non arrestato tempestivamente, rischia di svilire i redditi e taglieggiare i risparmi”. Ad affermarlo è il direttore generale della Banca d’Italia, Luigi Federico Signorini, nella sua relazione presentata in occasione della Giornata del Credito organizzata dall’Associazione Nazionale per lo Studio dei Problemi del Credito e dedicata a “I finanziamenti all’economia e le nuove tecnologie”. Per contrastare l’impennata dell’inflazione, secondo Signorini, “serve l’operare congiunto di tutte le politiche, con la politica monetaria in prima linea. Qualora le aspettative sui prezzi dovessero perdere l’àncora della stabilità, nemmeno un auspicabile attenuarsi delle pressioni esogene di costo sarebbe sufficiente per fermare il processo”. Dati alla mano, Signorini ha ricordato che “in Italia l’inflazione corre anche più della media: nella definizione armonizzata essa è stata in ottobre pari al 12,8%”. continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles