domenica, 21 Aprile , 24

Autonomia, A.Fontana: pronti a presentare richieste Lombardia

Superata la procedura parlamentare tempi abbastanza ristretti Bergamo,...

Design Week, Rotelli consegna una sua opera al Nobel Valentini

Progetto per Bertolotto, premiati anche Sgaraglia e...

In Qatar il Giappone passa agli ottavi, ma col fuso la festa è rimandata

MondoIn Qatar il Giappone passa agli ottavi, ma col fuso la festa è rimandata

ROMA – Nello stesso stadio e con lo stesso punteggio di due a uno, il Giappone, dopo la clamorosa vittoria contro la Germania, batte la Spagna e si qualifica agli ottavi di finale della Coppa del Mondo.
La vittoria, arrivata con una doppietta che in cinque minuti ha travolto in rimonta la squadra iberica, lancia i “Samurai Blue” per il secondo Mondiale consecutivo alla fase a eliminazione a gironi, un record.

Tuttavia questa volta, al contrario di quanto accaduto dopo la vittoria contro la Germania, complice il fuso orario che di fatto ha impedito a gran parte dei tifosi di seguire in diretta la partita, e complici anche le misure restrittive contro il Covid-19 che stanno via via diventando più stringenti con l’avanzare dell’inverno, nessun clamore e nessun festeggiamento di piazza ha scandito la giornata. Il che probabilmente è dovuto, oltre che al fuso orario, alla compostezza dei tifosi giapponesi che, così come i loro beniamini in campo, avvertono la tensione di essere a un solo passo da una qualificazione ai quarti mai avvenuta finora nella storia.

LEGGI ANCHE: Qatar 2022, non solo giapponesi: anche i tifosi del Ghana puliscono gli spalti

Per cui, con ogni probabilità, l’appuntamento con i festeggiamenti nelle strade visti dopo la prima vittoria sono rimandati alla prossima partita, nel caso in cui la squadra riuscisse a superare l’ostacolo Croazia.
“Le nostre vittorie contro Spagna e Germania, due delle migliori squadre del mondo, sono un risultato straordinario e che dà grande fiducia. Ancora abbiamo molto da imparare ma le cose fatte finora sono un segnale di progresso e di ottimismo non solo per il Giappone ma anche per tutti i team asiatici”, ha commentato a fine partita il 54enne ct giapponese Hajime Moriyasu che, dopo le frizioni con la federazione ad inizio campionato, la gloria della prima gara e la caduta dopo la sconfitta contro il Costarica, si trova ora nuovamente sotto il mirino della stampa e dell’opinione pubblica giapponese.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles