mercoledì, 12 Giugno , 24

Bce, De Guindos: per prossimi 6 mesi no linea predeterminata tassi

Diffidare di chi da indicazioni su futuro...

Patto su immigrazione e asilo, la Commissione Ue vara un piano comune d’attuazione

Base per piani d’attuazione nazionali, da applicare...

Patto Ue su migranti, Commissione vara piano comune d’attuazione

Base per piani d’attuazione nazionali, da applicare...

Al Biografiafilm Festival anteprima documentario su Assalti frontali

“Una vita all’assalto”, a Bologna il 14...

Europee, Bonaccini: non si è mai vista Lega, sempre solo Giorgia

video newsEuropee, Bonaccini: non si è mai vista Lega, sempre solo Giorgia

Ottimo risultato per FdI, ma preferenze solo alla premier

Bologna, 10 giu. (askanews) – In campagna elettorale, nelle piazze e nei bar, “non abbiamo mai visto la Lega”. Fratelli d’Italia ha ottenuto “un ottimo risultato”, ma merito principalmente del fatto che ci fosse il nome di Giorgia Meloni: “c’è Giorgia e poi nessun altro”. Lo ha detto il presidente della Regione Emilia-Romagna e presidente del Partito democratico, Stefano Bonaccini, commentando la sua elezione al Parlamento europeo.”La campagna elettorale ho visto farla quasi solo da noi” del centrosinistra. “Sorridevo nel senso buono quando sentivo e leggevo che Vannacci mi avrebbe sicuramente superato; poi guardavo i dati ieri, sono quasi al triplo, questo per dire che la Lega non l’ho vista stare nelle piazze e nei mercati – ha spiegato Bonaccini -. Non l’abbiamo vista. Fratelli d’Italia ha un ottimo risultato, però è Meloni, basta guardare le preferenze. C’è Meloni e poi non c’è quasi nessun altro, non che voglia denigrare gli altri. Dico che in termini quantitativi c’è Giorgia Meloni detta ‘Giorgia’ e poi la classe dirigente altra è poco carismatica probabilmente”.Comunque noi del centrosinistra “abbiamo messo in campo una grande squadra, fatta di amministratori pubblici di grande qualità, fatta di personale politico di grande qualità che ha lavorato nei territori, fatta di società civile – ha proseguito Bonaccini -. E credo che queste cose insieme abbiano pagato in un momento in cui quelli come noi scontano ritardi in Europa, mediamente arretrano, mentre qui noi siamo avanzati. Mi interessa guardare i voti assoluti, che sono quelli che contano, non solo le percentuali. Adesso si tratta di rimettersi in modo e dare una prospettiva per un progetto per l’Italia come ha detto Elly Schlein”.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles