domenica, 21 Luglio , 24

M.O., Netanyahu: raid in Yemen “risposta” ad attacco Houthi a Tel Aviv

Premier israeliano: Houthi “parte dell’asse del male...

Vino, Les Grands Chais de France raddoppia vendite Cremant in Italia

In primo semestre 2024 già vendute 200mila...

Carmine Padula, oltre la colonna sonora

Lunedì 22 luglio, alle ore 21,30, i...

Vino, Castello Del Terriccio partner di “Una montagna di libri”

Il 4 agosto a Cortina conversazione sul...

Erc: 321 ricercatori vincono i Consolidator Grants, 32 gli italiani

AttualitàErc: 321 ricercatori vincono i Consolidator Grants, 32 gli italiani

Finanziamento totale di 657 mln di euro

Roma, 31 gen. (askanews) – Sono 321 i vincitori dei Consolidator Grants, i finanziamenti dell’European research council riservati a ricercatrici e ricercatori la cui carriera è già avviata, con un’esperienza dai 7 ai 12 anni post dottorato, per sostenerli nelle loro ricerche di frontiera.

Il finanziamento totale, parte del programma Horizon Europe, ammonta a 657 mln di euro che sarà suddiviso tra i vincitori che con i loro progetti, stima l’Erc, creeranno circa 1.950 posti per studenti di dottorato, ricercatori post-dottorato e altre posizioni nelle istituzioni che li ospiteranno.

Tra i vincitori di questo bando – scelti tra i 2.222 candidati, indice di successo 14,4% – ci sono cittadini di 37 paesi, in particolare tedeschi (52 ricercatori), italiani (32), francesi (31) e britannici (31). I vincitori hanno proposto di realizzare i loro progetti presso università e centri di ricerca in 18 Stati membri dell’Ue, oltre ad altri paesi associati a Horizon Europe. Tra i paesi dell’Ue il maggior numero di progetti si svolgerà in Germania (62 progetti), Francia (41) e Spagna (24); l’Italia è sesta in classifica con 21 progetti.

“Gli ERC Consolidator grants sostengono i ricercatori in un momento cruciale della loro carriera, – ha dichiarato la presidente dell’Erc Maria Leptin – rafforzando la loro indipendenza, rafforzando i loro team e aiutandoli ad affermarsi come leader nei loro campi. E questo sostegno soprattutto dà loro la possibilità di perseguire i propri sogni scientifici”.

continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles