martedì, 23 Aprile , 24

Lollobrigida: restituiamo ai giovani i beni confiscati a malavita

2/01 inaugurato istituto agrario in azienda Francesco...

Vino, dopo 150 anni il Barbera rinasce a Monza con un progetto sociale

“Autari”: dall’unico vigneto in centro città 492...

A Domodossola “SG Soccer Summer Camp”, dal 30 giugno al 12 luglio

Il campus calcistico internazionale firmato SG SOCCER Roma,...

Copa e Cogeca: proroga stop dazi Ucraina sfida per produttori Ue

Miglioramento ma non riesce ad affrontare timori...

Ecomondo, bene Italia su economia green, maglia nera discariche

AttualitàEcomondo, bene Italia su economia green, maglia nera discariche

Appello a incontro Conou: l’Europa aspetta incontro risolutivo

Rimini, 9 nov. (askanews) – “L’Europa è al corrente dei livelli di riciclo che rendono l’Italia un’eccellenza per l’economia circolare così come è peggiore sul versante delle discariche, con un alto tasso d’infrazioni e multe. Noi siamo sempre a disposizione se si vuole venire a dialogare per cercare insieme un rimedio a questa situazione”. Lo ha detto il capo unità direzione generale dell’Ambiente della Commissione europea, Mattia Pellegrini, che a Ecomondo di Rimini ha messo in cuce luci e ombre sulla gestione dei rifiuti in Italia, con regioni virtuose – i livelli raggiunti dal Veneto sono più alti di qualunque altro Paese Europeo – e alti tassi di conferimenti in discarica concentrati al Sud del Paese.

Al dibattito promosso dal Conou, Consorzio nazionale oli usati a Rimini, è stato lanciato un appello alle istituzioni anche da parte del presidente di Legambiente Stefano Ciafani: “Per rispettare gli obiettivi europei e proseguire verso gli obiettivi del Green deal, del Next generation Eu e del Repower Eu, e soprattutto per rendere l’industria sempre più competitiva – ha spiegato – l’Italia non può sottovalutare l’economia circolare, soprattutto in contesto di emergenza climatica. E’ fondamentale che le istituzioni italiane abbiano un protagonismo diverso sull’economia circolare. Dobbiamo, con tutte le istituzioni, essere interessati ad aiutare le imprese migliori a fare sempre meglio e sostenerne altre a diventare eccellenza”. (segue)

continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles