domenica, 21 Luglio , 24

M.O., Netanyahu: raid in Yemen “risposta” ad attacco Houthi a Tel Aviv

Premier israeliano: Houthi “parte dell’asse del male...

Vino, Les Grands Chais de France raddoppia vendite Cremant in Italia

In primo semestre 2024 già vendute 200mila...

Carmine Padula, oltre la colonna sonora

Lunedì 22 luglio, alle ore 21,30, i...

Vino, Castello Del Terriccio partner di “Una montagna di libri”

Il 4 agosto a Cortina conversazione sul...

Domani in 500 a braccia incrociate contro le strade killer della zona industriale di Rovigo

LavoroDomani in 500 a braccia incrociate contro le strade killer della zona industriale di Rovigo

VENEZIA – Lo scorso 27 ottobre Davide Milan, padre di due figli, è stato travolto e ucciso mentre attraversava sulle strisce pedonali davanti alla Solmec di Rovigo, dove lavorava. Domani, 4 novembre, alle 11, si terrà un presidio davanti allo stabilimento organizzato da Fiom-Cgil, Fim-Cisl e Uilm-Uil per manifestare la vicinanza alla famiglia di Milan, e in concomitanza si fermeranno per uno sciopero i lavoratori della Solmec, della Draxton e di Agritalia.

ALLE 11 PRESIDIO FIOM, FIM E UILM DAVANTI AI CANCELLI DELLA SOLMEC

Saranno così oltre 500 i lavoratori coinvolti, che chiederanno anche una presa di responsabilità da parte del Comune di Rovigo e delle aziende della zona in merito alla pericolosità della viabilità in zona industriale e sui rischi che lavoratori e lavoratrici corrono quotidianamente.

L’OBIETTIVO È SENSIBILIZZARE SINDACO E AZIENDE SULLA PESSIMA VIABILITÀ DELLA ZONA INDUSTRIALE

“Nei prossimi giorni vorremmo essere ricevuti dal sindaco per discutere della viabilità della zona industriale di Rovigo che è abbandonata a sé stessa, nell’incuria più totale. Purtroppo si è dovuti arrivare alla morte di una persona, di un lavoratore, senza che si agisse con un intento di prevenzione, per risolvere questa situazione di estrema pericolosità che è ben nota a tutti da tempo”, affermano Fiom, Fim e Uilm di Rovigo.

LEGGI ANCHE: Incidente in azienda a Noventa di Piave, muore studente 18enne

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Domani in 500 a braccia incrociate contro le strade killer della zona industriale di Rovigo proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles