domenica, 23 Giugno , 24

Padel, Major di Roma: Tapia e Coello sfidano Chingalan in finale

Nelle donne, Ari e Paula giocheranno contro...

Lecce, scontro su Emiliano, per destre non ha rispettato silenzio

Poli Bortone: domani in Procura. Pd: deriva...

Caporalato, Schlein: presto proposta per riscrivere Bossi-Fini

“Causa precarietà sfruttamento e ricattabilità sulla pelle...

Caporalato, Mattarella: eliminare sfruttamento crudele e illegale

“Omesso soccorso a Satnam estraneo ai valori...

De Meo (Fi) a Tripodi: rivedere riforma scuole europee Bruxelles

AttualitàDe Meo (Fi) a Tripodi: rivedere riforma scuole europee Bruxelles

La sottosegretaria assicura massima disponibilità

Roma, 6 dic. (askanews) – Bisogna rivedere la proposta di riforma delle scuole europee di Bruxelles. Lo ha detto Salvatore De Meo, responsabile di Forza Italia per gli italiani all’estero, europarlamentare e Presidente della Commissione Affari Costituzionali del Parlamento europeo.

De Meo, su sollecitazione del coordinamento di Forza Italia per il Belgio, ha rivolto un appello al sottosegretario al ministero degli Esteri con delega per la cultura italiana nel mondo, Maria Tripodi: ci vuole, ha spiegato, un intervento urgente del Governo finalizzato a rivedere e migliorare la proposta di riforma delle scuole europee di Bruxelles, il cui voto è previsto nei prossimi giorni, che penalizzerebbe fortemente le sezioni italiane con grave danno per centinaia di famiglie italiane.

Nel maggio 2022 il Consiglio superiore delle scuole europee ha avviato un processo di riforma con l’obiettivo di rispondere al problema del sovraffollamento delle scuole già esistenti. A seguito di tale iniziativa, lo scorso ottobre è stata presentata una proposta di riforma che penalizzerebbe fortemente la comunità italiana nella sua interezza, in quanto comporterebbe la progressiva scomparsa della sezione italiana in tre dei cinque istituti attualmente esistenti a Bruxelles. Benché si sia in una fase ormai conclusiva del processo decisionale, il sottosegretario Tripodi ha garantito la massima disponibilità ad ogni utile intervento nelle sedi opportune a tutela degli interessi della vasta comunità italiana di Bruxelles e del Belgio.

continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles