giovedì, 29 Febbraio , 24

Putin: un intervento della Nato avrebbe esiti tragici, non è un cartone animato

Le nostre armi possono colpire l’Occidente, “devono...

Malattie rare, Locatelli: cresca attenzione a persona e sue necessità cura

Erogazione servizi, ausili e presidi sanitari, raccordo...

Roma, Gualtieri in sopralluogo pulizia Galleria Giovanni XXIII

“Con tutor dimezzati gli incidenti”. Roma, 29 feb....

Danese (Tim): “Pompeii Echoes” tra digitale, sostenibilità e cultura

AttualitàDanese (Tim): "Pompeii Echoes" tra digitale, sostenibilità e cultura

Direttore Comunicazione: per Tim un evento simbolo generatore di sviluppo
Roma, 21 ott. (askanews) – Pompei (Na) – “Questo evento per noi è un simbolo. Vogliamo rappresentare come il digitale possa essere generatore di sviluppo in un’ottica di sostenibilità e possa portare la bellezza a tutti, anche in maniera più mediata e in modo molto moderno”. Lo ha detto Maria Enrica Danese, Direttore Institutional Communication, Sustainability & Sponsorhip di Tim, presentando lo show “Pompeii Echoes”, un evento-immersivo che coniuga musica e innovazione tecnologica, con Max Gazzè in concerto nello splendido scenario del Parco Archeologico di Pompei. Un evento capace di far vivere agli spettatori un’esperienza immersiva unica, la prima assoluta a livello europeo, generando suggestive interazioni tra la performance musicale, la scenografia e l’atmosfera magica del luogo grazie alle più avanzate tecnologie digitali. “Questo evento per noi è importantissimo – ha aggiunto Danese – perché coniuga l’innovazione con la nostra idea di trasformazione dell’arte, un’arte che rimane se stessa – come il parco archeologico di Pompei – ma che diventa anche colore e musica. Tutto questo in una atmosfera di sostenibilità, perché non abbiamo toccato una pietra, rimarrà tutto come era nella sua importanza storica e nella sua straordinaria bellezza”, ha concluso. continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles