domenica, 25 Febbraio , 24

A Roma tutti col nastro arancione per Leone e i diritti degli animali

La mobilitazione che chiede l’introduzione di pene...

Osimhen non basta, il Napoli a Cagliari fa 1-1

Il nigeriano segna al 66′. Pareggio beffa...

Musica Classica: Gianandrea Noseda torna nella sua Milano, alla Scala

Con National Symphony Orchestra, programma strepitoso e...

Ucraina, Zelensky: proposta di pace alla Russia prima della conferenza in Svizzera (a primavera)

Presidente ucraino “certo” degli aiuti statunitensi Roma, 25...

Chi ci sarà alla Festa nazionale di FI a Paestum

AttualitàChi ci sarà alla Festa nazionale di FI a Paestum

Tajani: “Aspettiamo Fascina a braccia aperte”

Roma, 25 set. (askanews) – La festa nazionale di Forza Italia si terrà a Paestum dal 29 settembre al 1 ottobre. “La tre giorni di Paestum era già stata organizzata prima del decesso del nostro leader, abbiamo deciso di confermarla e valorizzare il ricordo di Berlusconi – ha spiegato in conferenza stampa Antonio Tajani -. Con noi ci saranno tanti protagonisti del mondo della cultura, dello sport, dello spettacolo. Giancarlo Giannini leggerà l’intervento di Berlusconi al congresso Usa, un discorso storico, poi affronteremo il tema del ruolo dell’Italia in Europa e nel mondo, la politica estera di Berlusconi: stiamo rifacendo quello che lui fece nel Mediterraneo, accordi con i paesi di origine e lotta ai trafficanti, una politica lungimirante e attuale”.

“Adriano Galliani ricorderà Berlusconi uomo dello sport, ha vinto più di ogni altro, poi Toni Capuozzo giornalista e poi protagonisti politici e non che lo ricorderanno guardando al futuro perchè quei formidabili anni con Berlusconi hanno messo le basi per costruire qualcosa per il futuro – ha proseguito il segretario di Fi -. Ci sarà chi ha lavorato con lui, come Elisabetta Casellati, prima donna presidente del Senato voluta da Berlusconi, Antonio D’Amato, Paolo Del Debbio che è stato uno dei pensatori di Fi, Flavio Cattaneo ad di Enel, Rita Dalla chiesa che ha vissuto Berlusocni editore e politico, è stata protagonista nel momento di fondazione di Mediaset e voluta nelle liste da Berlusconi”.

Ma Berlusconi “era anche un grande amante della musica” perciò ci saranno “Katia Ricciarelli e Al Bano che lo ricorderanno”.

La giornata di sabato, per la prima parte sarà dedicata alle donne, contro i femminicidi, ma si parlerà anche di tasse, meno tasse, più crescita, tutela del risparmio, lavoro per tutti, salario più ricco, giustizia, politica industriale e infrastrutture necessarie, e poi lotta al cambiamento climatico sull’energia del futuro e nucleare: “la vera scelta sostenibile, perciò – ha detto Tajani – rilanceremo con il ministro Pichetto la nostra posizione storicamente a favore del nucleare, non è un caso che l’Ue l’abbia inserita tra quelle non inquinanti”.

Sabato ci sarà anche l’intervento di Manfred Weber presidente del Ppe “che ricorderà l’impegno e la prospettiva di Fi per l’Europa”, Roberta Metsola interverrà domenica.

Tra gli ospiti “di grande prestigio” anche Antonio Patuelli, Luigi Sbarra (Cisl), Sallusti che parlerà di giustizia con ministro Sisto, il presidente di Trenitalia, il ministro Zangrillo e Matteo del Fante Ad di Poste, il ministro Bernini, gli esponenti del governo saranno tutti presenti.

Noi “vogliamo essere un riferimento per tutti gli italiani che hano bisogno di una forza seria, credibile, affidabile, responsabile che nei momenti di difficoltà sa affrontare con determinazione, con forza, e senza violenza le emergenze – ha concluso Tajani -, continuo a citare il ‘Centro di gravità permanente’ di cui parlava Battiato, vuol dire essere la pietra angolare della coalizione che non è condizionata dagli altri, che segue le proprie idee e lavora per raggiungere gli obiettivi prefissati che sono basati sui valori. Per noi la parola chiave è libertà, che vuol dire: meno tasse per tutti, più crescita, riforma della giustizia, della burocrazia, del fisco, questo è quello che consideriamo prioritario, e non lasciare indietro nessuno, in particolare i pensionati. Sulla politica estera la nostra visione è europeista e atlantista, consideriamo gli Usa il nostro principale alleato”.

“Se la famiglia Berlusconi vorrà dare un contributo saremo molto lieti di riceverlo, Marta? Sarà lei a decidere se venire, la aspettiamo a braccia aperte”. Così Tajani ha risposto in conferenza stampa a chi gli chiedeva se alla festa saranno presenti i familiari di Silvio Berlusconi e la compagna Marta Fascina.

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles