domenica, 25 Febbraio , 24

La Hong Kong Philharmonic a Roma per la tournée dei suoi 50 anni

Il 5 marzo all’Auditorium Parco della Musica...

A Roma tutti col nastro arancione per Leone e i diritti degli animali

La mobilitazione che chiede l’introduzione di pene...

Bimba saharawi con malformazione al palato operata al Gemelli a Roma

AttualitàBimba saharawi con malformazione al palato operata al Gemelli a Roma

Ha un anno e vive in un campo profughi nel Sahara occidentale
Milano, 26 ott. (askanews) – Una bambina saharawi di poco più di un anno nata con una palatoschisi, una grave malformazione congenita del palato, è stata operata al Gemelli di Roma dall’équipe di chirurgia maxillo-facciale diretta dal professor Alessandro Moro. La piccola Yamila, che vive con la sua famiglia e il suo popolo in un campo profughi nel Sahara occidentale, è arrivata nella Capitale accompagnata dal papà. Lo ha riferito lo stesso ospedale, spiegando che la palatoschisi è un buco nel palato che mette in comunicazione la bocca con le cavità nasali, creando problemi di deglutizione, di respirazione, di fonazione e che espone i bambini al rischio di inalare il latte e il cibo, col pericolo di sviluppare polmoniti “ab ingestis”. All’intervento si è arrivati grazie alla collaborazione in atto dal 2015 tra “Emergenza Sorrisi” e Fondazione Policlinico Universitario Agostino Gemelli Irccs, supportata dall’associazione “Rio de Oro” che ha organizzato il viaggio a Roma e dall’Associazione Solidarietà e Amicizia con il Popolo Saharawi (Asaps) che si è occupata dell’ospitalità della bimba e del suo papà in Italia. L’operazione, durata poco più di un’ora, è stata eseguita venerdì scorso dai dottori Fabio Massimo Abenavoli e Enrico Foresta, e poi la bambina è stata affidata alle cure dei medici della Pediatria per poi essere dimessa in tempi brevi. continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles