martedì, 16 Aprile , 24

Al via progetto per uso scarti nocciole per alimentazione animale

Del gruppo Nestlè con le università del...

Il 18 aprile a Roma l’assemblea di Fruitimprese con Lollobrigida

A Palazzo Montemartini Roma, 16 apr. (askanews) –...

Il 30 maggio la prima giornata internazionale della patata

Fao: coltura fondamentale, una guida sulle sue...

Csm, Mattarella: i cittadini chiedono una giustizia trasparente ed efficiente

“Assicurare massima credibilità alla magistratura” Roma, 16 apr....

Benzina, Codacons: da domani prezzi in rialzo per 12,2 centesimi

AttualitàBenzina, Codacons: da domani prezzi in rialzo per 12,2 centesimi

Scatterà dalla mezzanotte l’aumento delle accise sui carburanti

Roma, 30 nov. (askanews) – Da domani fare rifornimento di carburante sarà più costoso per gli automobilisti italiani. Lo dafferma il Codacons, che ricorda come a partire dalla mezzanotte scatterà l’aumento delle accise su benzina, gasolio e Gpl, previsto dal governo Meloni con il decreto Accise dello scorso 23 novembre.

“Nel dettaglio – spiega l’associazione – dal primo dicembre le accise sulla benzina saliranno da 47,84 a 57,84 centesimi al litro, quelle sul gasolio da 36,74 a 46,74 euro al litro, quelle sul Gpl da 18,26 a 26,67 centesimi al litro. Considerato che sulle accise si applica anche l’Iva al 22%, l’aumento del prezzo alla pompa per benzina e diesel sarà di 12,2 centesimi al litro”.

“Questo significa – calcola il Codacons – che sulla base dei listini odierni dei carburanti, la benzina in modalità servito passerà da una media di 1,801 euro al litro a 1,923 euro/litro di domani, mentre il gasolio da 1,885 euro volerà a 2,007 euro/litro, sfondando la soglia psicologica dei 2 euro. Per il self, i prezzi alla pompa della verde passeranno da una media di 1,650 euro/litro di oggi a 1,772 euro di domani, il diesel da 1,733 euro/litro a 1,855 euro/litro”.

“Per un pieno di benzina o gasolio la maggiore spesa sarà pari a 6,1 euro, con un aggravio, considerando due pieni al mese, pari a +146,4 euro a famiglia su base annua – conclude il Codacons -. Ma l’aumento dei listini dei carburanti si ripercuoterà su prezzi e tariffe al pubblico in moltissimi settori, e avrà effetti negativi sull’inflazione, portando a nuovi rincari a danno di imprese e famiglie, in un momento in cui i listini andrebbero calmierati con ogni mezzo possibile”.

continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles