martedì, 16 Aprile , 24

Vino, assegnato a Vinitaly il 51esimo “Premio Angelo Betti”

Tra i Benemeriti della vitivinicoltura c’è anche...

Forza Italia frena sull’Autonomia, tensione con la Lega

Pioggia di emendamenti in Commissione alla Camera....

Ponte Stretto,Schlein a Salvini:anche Pichetto è nemico Italia?

Ministero dice quello che abbiamo denunciato noi...

CA Auto Bank partner finanziario di Dongfeng Italia

In vista del debutto sul mercato con...

“Aiutare la povera gente dall’Africa�: da Bologna l’appello controcorrente del consigliere Fdi

Politica“Aiutare la povera gente dall’Africa�: da Bologna l’appello controcorrente del consigliere Fdi

BOLOGNA – Accogliere e sostenere i migranti che arrivano dall’Africa. E tassare di più i ricchi, per agevolare i poveri. La ricetta arriva da Bologna, ma non dalla maggioranza di centrosinistra. Bensì dai banchi che, forse, non ci si aspetta, viste le posizioni assunte dal Governo Meloni: quelli di Fratelli d’Italia. A pronunciare l’intemerata è Felice Caracciolo, consigliere comunale Fdi a Bologna, intervenuto oggi in apertura dei lavori d’aula a Palazzo D’Accursio.

I DUBBI DI CARACCIOLO

“Ho sempre avuto qualche dubbio sul discorso dell’immigrazione- confessa l’esponente Fdi- perchè questa povera gente non viene in Italia per diventare ricca, ma perchè gli hanno detto che qui si sta bene”. Secondo Caracciolo, però, la “verità economica” è che “attraverso l’immigrazione aiutiamo gli imprenditori. Perchè se il prezzo del lavoro è basso, sono bassi anche i salari. E c’è speculazione su questa povera gente”.

“BISOGNA ACCOGLIERLI”

Il consigliere Fdi ricorda la “grande solidarietà per gli ucraini” allo scoppio della guerra. Per loro “si sono trovati i soldi. Ecco- afferma- non penso che la politica di accoglienza non possa avvenire anche per tanta povera gente che viene dall’Africa e che ha bisogno di essere sostenuta, anche moralmente”. Caracciolo cita poi in aula i recenti allarmi sulla povertà in aumento anche a Bologna lanciati da Caritas e Antoniano. E punta il dito contro il Comune.

LA LOTTA ALLA POVERTÀ

“È assurdo che a Bologna ci siano ancora sacche di povertà– sostiene l’esponente Fdi- la Caritas deve soddisfare ancora i bisogni di tanta povera gente e c’è gente che non riesce a dormire perchè non trova una sistemazione. Come si può giustificare, di fronte a questa situazione, la spesa di 40 milioni di euro per ristrutturare lo stadio? E’ uno scandalo. Occorre soddisfare per prima cosa i bisogni primari e andare allo stadio, rifatto per far ingrassare gli imprenditori che ci mettono la propria azienda, non mi sembra giusto. Questo Comune ha preso anche in passato decisioni folli e anti-economiche”.

“AUMENTARE LE TASSE AI RICCHI”

Secondo Caracciolo, dunque, “la povertà aumenta perchè aumentano i divari, perchè non si tassano i ricchi e non si tassano invece i poveri. Spero che questo Governo faccia qualcosa”. Per l’esponente Fdi, “il carovita deriva dalla speculazione dei petrolieri, dell’Eni e di quei gruppi di cui fa parte anche lo Stato. E anche i poveri devono pagare ciò che va in tasca a questi gruppi: noi abbiamo Hera come esempio”. Secondo Caracciolo, insomma, “il Paese va rifondato completamente, per diminuire la povertà e per far pagare a chi li ha ciò che giustamente deve pagare”.
Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

L’articolo “Aiutare la povera gente dall’Africaâ€�: da Bologna l’appello controcorrente del consigliere Fdi proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles