domenica, 21 Aprile , 24

Autonomia, A.Fontana: pronti a presentare richieste Lombardia

Superata la procedura parlamentare tempi abbastanza ristretti Bergamo,...

Design Week, Rotelli consegna una sua opera al Nobel Valentini

Progetto per Bertolotto, premiati anche Sgaraglia e...

A Trevi le Giornate dell’Energia e dell’Economia Circolare

AttualitàA Trevi le Giornate dell'Energia e dell'Economia Circolare

Preservare il capitale naturale e coinvolgere cittadini e imprese

Roma, 3 dic. (askanews) – Di transizione energetica ed economia circolare, riuso, capitale naturale e sociale della conversione ecologica si è parlato a “Le Giornate dell’Energia e dell’Economia Circolare di Trevi (Pg)” promosse da Globe Italia, WEC Italia e Luiss School of Government. L’iniziativa è realizzata in collaborazione con AICP – Associazione Italiana dei Collaboratori Parlamentari, agenzia Askanews, FAST – Federazione delle Associazioni Scientifiche e Tecniche e UGIS – Unione Giornalisti Italiani Scientifici, e per questa sua sesta edizione si è svolta dal 1° al 3 dicembre nel borgo umbro.

Articolate in talk e workshop partecipativi, Le Giornate di Trevi 2022 sono state dedicate al Patrimonio dell’Italia alla prova delle sfide del nostro tempo: decarbonizzazione, riduzione dei rifiuti e riuso dei materiali, mobilità a basse emissioni, buona economia. E come spiegato da Matteo Favero, presidente di Globe Italia: “Da sei anni nel cuore verde dell’Italia Globe con Wec organizzano un momento di approfondimento importante mettendo assieme imprese, cittadini, collaboratori parlamentari e stakeholder per approfondire e lanciare un messaggio, valido ancora di più oggi per il momento che stiamo vivendo: la sostenibilità è un pivot importante per abbassare i costi energetici, favorire l’innovazione e il lavoro, affrontare le sfide che abbiamo davanti prima fra tutti quella della ricerca della pace”.

Per il presidente di Wec Italia Marco Margheri “In questi sei anni con le Giornate di Trevi abbiamo dimostrato che ha ragione chi pensa che la sostenibilità o diventa un concetto organico, economico, ambientale, sociale, o ha difficoltà a progredire. Dobbiamo mettere tutti gli attori intorno a un tavolo, per conto di tutte le variabili del trilemma e in questo momento la crisi che stiamo vivendo sulla sicurezza energetica ci dice che non esiste un vero modello di transizione se non ci aggiungiamo il rispetto necessario, soprattutto in un Paese come l’Italia con una economia manifatturiera particolarmente sviluppata, delle esigenze dei cittadini e delle imprese rispetto alla disponibilità di energia e rispetto alla competitività del sistema energetico”.

Oggi, sabato 3, la presentazione del libro “Il Capitale Naturale” di Daniele Moretti, Capo redattore centrale Skytg24, e un talk su Formazione e informazione come chiavi per umanizzare la transizione ecologica sono stati i focus della giornata conclusiva di Trevi 2022. Una mattinata che ha permesso a partecipanti e organizzatori di riflettere su idee e soluzioni per fare pace con il Pianeta e di provare a capire insieme come rendere questa trasformazione necessaria, che però ha bisogno anche di un contributo fatto di comportamenti quotidiani responsabili da parte di tutti, socialmente desiderabile. Uno spunto è arrivato da Carlo Prosperi, Caposegreteria del Presidente della Commissione Cultura della Camera, che ha anticipato alla platea l’avvio dalla prossima settimana di una indagine conoscitiva sull’impatto della transizione ecologica e digitale voluta dal Pnrr presso la stessa Commissione. Indagine alla quale gli organizzatori delle Giornate di Trevi sono invitati a partecipare.

Numerosi i relatori che hanno portato un contributo di idee e competenze a Trevi 2022. Hanno partecipato, tra gli altri, Marco Margheri, Presidente WEC Italia, Matteo Favero, Presidente Globe Italia, Bernardino Sperandio, Sindaco di Trevi, i parlamentari Braga e Milani, Houda Ben Jannet Allal, Direttrice Generale dell’Observatoire Mediterranean de le Energié, Francesco La Camera Direttore Generale IRENA, Alessandro Bratti, Vicepresidente Board Agenzia Europea dell’Ambiente, Luca Ruini, Presidente Conai, Guido Guida Responsabile Affari Istituzionali Estero di Terna, Piero Gattoni Presidente CIB, Simone Nisi, Direttore Affari Istituzionali di Edison, Michele Ziosi Direttore Relazioni Istituzionali e Sostenibilità Iveco Group, Elisa Borghese, Institutional and Regulatory Affairs Axpo Italia, Lorenzo Giuntini, Presidente Confcooperative Lavoro e Servizi Toscana, Emanuele Guido, Exhibition Director Business Unit Lifestyle di Fiera Milano, Franco Cotana, Professore Ordinario Università di Perugia, Stefano Conti, Direttore Relazioni esterne e Istituzionali ARERA.

continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles