lunedì, 22 Luglio , 24

Joe Biden si è ritirato dalla corsa presidenziale

Endorsement a Kamala HarrisRoma, 21 lug. (askanews)...

Biennale Danza, consegnati i Leoni e Caprioli e Harrell

La cerimonia nella sede di Ca’ Giustinian Venezia,...

Due identificati per l’aggressione a Joly, Piantedosi: grato alla Questura

“La loro posizione al vaglio dell’Autorità Giudiziaria” Roma,...

Allerta gialla in 10 Regioni per piogge e temporali al Sud

Nel corso della giornata di lunedì. Allerta...

A Roma gli studenti occupano il liceo Argan: “Stufi di vivere in ambienti non sicuri”

LavoroA Roma gli studenti occupano il liceo Argan: “Stufi di vivere in ambienti non sicuri”

ROMA – Occupata la sede succursale del liceo artistico Argan di Roma. Gli studenti, contestando la mancanza di spazi e di fondi per l’istruzione, questa mattina si sono barricati all’interno dell’istituto. Il dirigente scolastico, Nicola Armignacca, ha avvertito le forze dell’ordine. Secondo il racconto del Collettivo Argan, “la risposta è stata la repressione: il preside invece di ascoltarci ha deciso di chiamare un grosso schieramento di forze dell’ordine, che sono entrati minacciando gli studenti di denuncia penale e di utilizzare la forza, se i ragazzi avessero deciso di non uscire”, si legge sulla pagina Instagram del collettivo. Domani, alle 7.40, il collettivo ha organizzato un picchetto davanti alla sede centrale per “pretendere un incontro con il preside”.

Visualizza questo post su Instagram Un post condiviso da collettivo_argan (@collettivo_argan)

I MOTIVI DELL’OCCUPAZIONE AL LICEO ARGAN

Qualche ora prima, i giovani avevano motivato la loro azione con un comunicato. “Siamo stufi di vivere un sistema scolastico che non assicura la sicurezza, che non ci tutela e ci tiene in classi troppo piene, in laboratori che non possono essere usati, in aule non sicure come il laboratorio di falegnameria – hanno spiegato i giovani del Collettivo Argan – Molte classi sono state costrette ad andare in un altro istituto per mancanza di posti, senza la possibilità di avere laboratori o di vivere la socialità con studenti del loro liceo. Gli studenti vogliono ribellarsi e devono avere la possibilità di farlo. Diciamo basta a questo governo che taglia i fondi, gli studenti devono avere materiali, devono avere sedie in cui sedersi, e un decente numero di studenti per classe, per avere la possibilità di essere seguiti decentemente dai professori”, concludono dal Collettivo Argan.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo A Roma gli studenti occupano il liceo Argan: “Stufi di vivere in ambienti non sicuri” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

Check out our other content

Check out other tags:

Most Popular Articles