More
    HomeAttualitàLombardia, Fermi: investire su formazione dei dipendenti pubblici

    Lombardia, Fermi: investire su formazione dei dipendenti pubblici

    Published on

    Ultimi Articoli

    Le prime pagine dei quotidiani di Venerdì 3 Febbraio 2023

    RIPRODUZIONE RISERVATA Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare...

    Dentro Arte Fiera: tra design di recupero e maestri del Novecento

    Incontro con l'architetto Cucinella e la galleria Mazzoleni Bologna, 2 feb. (askanews) - Sostenibilità e...

    Don Davide Banzato: Un Mondo non umano. Un perdono che sembra ingiusto

    Riflessione del sacerdote di Nuovi Orizzonti: Dalla morte di Thomas ad Alatri alle atroci...

    Cospito, Meloni: 41 bis non dipende da me ma lo Stato non tratta

    "Cospito già graziato nel 1991, poi è andato a sparare..." Milano, 2 feb. (askanews) -...

    Per promuovere miglioramento etica individuale-collettiva comparto

    Milano, 5 dic. (askanews) – “La politica deve avere il coraggio di promuovere il miglioramento dell’etica individuale e collettiva del comparto pubblico. In tal senso bisogna investire molto sulla formazione dei dipendenti pubblici, perché una buona conoscenza delle norme che regolano i procedimenti amministrativi favorisce sicuramente comportamenti etici e corretti”. Lo ha sottolineato il presidente del Consiglio regionale della Lombardia, Alessandro Fermi, aprendo questa mattina al Pirellone i lavori della Giornata della Trasparenza 2022 sul tema “Trasparenza come valore pubblico”.

    “Dobbiamo anche cambiare l’approccio culturale, abbandonando la cultura del sospetto per promuovere e puntare invece sulla cultura della fiducia. La proliferazione di norme che hanno come principale obiettivo quello di creare dei perimetri di contenimento e prevenzione di possibili episodi di corruzione, non favoriscono certo la creazione di percorsi virtuosi nel rapporto tra i cittadini e pubblica amministrazione. Servono invece poche norme, semplici e chiare, perché solo la semplicità e la chiarezza normativa evitano l’insorgere di possibili conflitti di interesse” ha aggiunto.

    “Con cattive leggi e buoni funzionari si può sempre governare, ma con cattivi funzionari le buone leggi non servono a niente: per questo dobbiamo puntare a fare buone leggi, ma anche e soprattutto a formare buoni dirigenti e buoni funzionari” ha concluso Fermi. Ai lavori, coordinati dal responsabile della prevenzione della corruzione e della trasparenza del Consiglio regionale Mario Di Stefano, hanno partecipato il presidente dell’Aran Antonio Naddeo, il vice presidente di Anci Lombardia Yuri Santagostino, il docente di Programmazione e controllo delle pubbliche amministrazioni Luciano Hinna e il presidente dell’O.I.V. della Giunta regionale Luca Bisio.

    continua a leggere sul sito di riferimento

    Radio Kiss Kiss Radio Kiss Kiss
    Country: Italy
    Radio Monte Carlo Radio Monte Carlo
    Country: Italy
    Radio Rai 1 Radio Rai 1
    Country: Italy
    Radio Rai 2 Radio Rai 2
    Country: Italy
    Radio Rai 3 Radio Rai 3
    Country: Italy
    RDS RDS
    Country: Italy
    RTL RTL
    Country: Italy

    Altri Articoli

    Le prime pagine dei quotidiani di Venerdì 3 Febbraio 2023

    RIPRODUZIONE RISERVATA Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare...

    Dentro Arte Fiera: tra design di recupero e maestri del Novecento

    Incontro con l'architetto Cucinella e la galleria Mazzoleni Bologna, 2 feb. (askanews) - Sostenibilità e...

    Don Davide Banzato: Un Mondo non umano. Un perdono che sembra ingiusto

    Riflessione del sacerdote di Nuovi Orizzonti: Dalla morte di Thomas ad Alatri alle atroci...