More
    HomePoliticaMontaruli (Fdi) contro il Torino film festival: “Fanno i No Tav coi...

    Montaruli (Fdi) contro il Torino film festival: “Fanno i No Tav coi soldi pubblici”

    Published on

    Ultimi Articoli

    Le prime pagine dei quotidiani di Mercoledì 30 Novembre 2022

    Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente...

    Le storie degli attivisti uccisi rivivono con l’hashtag #IranUsa

    ROMA – Sarah Rezaei, studentessa afghana dell’università di Teheran scomparsa lo scorso 26 ottobre,...

    50 interpreti per “Il resto del mondo è un mistero”

    Per “Affabulazione”, mercoledì 30 novembre, all’Auditorium ISS Sannino-De Cillis L’opera in musica di Piero...

    Biglietti d’oro, “La stranezza” primo al botteghino

    “Spider-Man: No Way Home” il più visto in assoluto La premiazione domani sera a Sorrento...

    La sottosegretaria Montaruli attacca la selezione artistica del Torino film festival, secondo lei colpevole di ospitare un film dalla parte dei No Tav. La rassegna che partirà domani al Regio con l’inaugurazione alla presenza delle istituzioni di Comune e Regione ha previsto una sezione dal titolo ‘Dei conflitti e delle idee’. Al suo interno, ci sarà un film su Lotta continua e uno sui No Tav. Montaruli, torinese e esponente di spicco di Fratelli d’Italia in Piemonte, ha postato uno screen dalla pagina Instagram del film sul movimento No Tav ‘La scelta’, che ha pubblicato un post che inizia così: “In questi dieci anni di lavorazione del film abbiamo vissuto nel movimento No Tav in una forte consonanza ideale con esso”. Post a cui Montaruli replica: “Se si mette come direttore artistico di Torino film festival Steve Della Casa il risultato è questo: ‘consonanza ideale’ con chi attacca ogni giorno operai e polizia e ulula pure alla repressione dello Stato dimenticando che è proiettato grazie al contributo pubblico”.

    Della Casa: “Film squilibrato, ma racconta le persone prima delle scelte”

    Il direttore del Torino film festival Steve Della Casa, parlando dei due film ‘politici’ in concorso, questa mattina ha dichiarato al Corriere di Torino: “Quello su Lotta continua, tema che conosco bene (ne è stato militante negli anni ’70, ndr), è molto equilibrato e montato benissimo. Il film sui No Tav è invece molto più squilibrato”, ha ammesso Della Casa, “ma racconta le persone prima ancora delle loro scelte”. Della Casa si aspettava le polemiche: “Può darsi che qualche polemica ci sarà, certo, ma quello che abbiamo fatto è stato sincerarci che non siano comizi pro o contro e che” i film in programma “abbiano un valore cinematografico intrinseco”. ‘La scelta’ sarà proiettato questo sabato alle 17:30 al Cinema Romano.

    Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it continua a leggere sul sito di riferimento

    Radio Kiss Kiss Radio Kiss Kiss
    Country: Italy
    Radio Monte Carlo Radio Monte Carlo
    Country: Italy
    Radio Rai 1 Radio Rai 1
    Country: Italy
    Radio Rai 2 Radio Rai 2
    Country: Italy
    Radio Rai 3 Radio Rai 3
    Country: Italy
    RDS RDS
    Country: Italy
    RTL RTL
    Country: Italy

    Altri Articoli

    Le prime pagine dei quotidiani di Mercoledì 30 Novembre 2022

    Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente...

    Le storie degli attivisti uccisi rivivono con l’hashtag #IranUsa

    ROMA – Sarah Rezaei, studentessa afghana dell’università di Teheran scomparsa lo scorso 26 ottobre,...

    50 interpreti per “Il resto del mondo è un mistero”

    Per “Affabulazione”, mercoledì 30 novembre, all’Auditorium ISS Sannino-De Cillis L’opera in musica di Piero...