More
    HomeMondo“No alla biopirateria”, e il Kenya blocca l’azienda che vuole sradicare i...

    “No alla biopirateria”, e il Kenya blocca l’azienda che vuole sradicare i Baobab

    Published on

    Ultimi Articoli

    Attentato in una sinagoga a Gerusalemme: almeno 7 morti. Hamas: “Reazione al raid israeliano a Jenin”

    ROMA – Attentato in una sinagoga a Gerusalemme est. Un giovane palestinese armato di...

    Disgelo Italia-Francia, impegno comune per sostegno a Ucraina

    Crosetto ha incontrato il ministro della Difesa francese Lecornu: "sintonia perfetta e cooperazione forte" Roma,...

    VIDEO | Olocausto, la Chiesa valdese: “I cristiani lo hanno lasciato ‘succedere’”

    TRIESTE – "Noi ricordiamo i ‘giusti’ quelli che hanno salvato gli ebrei entro un...

    ##Regionali Lombardia, sipario sui sondaggi a 15 giorni dal voto

    Fontana prudente, Majorino vede rincorsa, Moratti corteggia indecisi Milano, 27 gen. (askanews) - A 15...

    ROMA – “Troppi rischi per l’ambiente e la biodiversità”: con questa motivazione il Kenya ha deciso di bloccare lo sradicamento e l’esportazione di otto alberi di baobab dalla contea costiera di Kilifi. Lo ha annunciato in una nota il ministero dell’Ambiente, definendo “irregolare” l’accordo stretto con alcuni agricoltori locali da un’azienda della Georgia per l’acquisato di otto esemplari di uno degli alberi fra i più grandi del mondo, che arriva a vivere anche 2.500 anni.

    Il ministero ha accolto il parere di alcuni esperti locali, che in questi mesi hanno denunciato la pratica dell’azienda di appropriarsi di queste piante fondamentali alla biodiversità dell’area, definendola “biopirateria“. La testata Guardian ricostruisce la vicenda, riferendo che la compagnia ha iniziato i negoziati nel 2019, monitorando l’area con dei droni per individuare gli esemplari più adatti. Una volta bloccato l’accordo però, i responsabili hanno giustificato il tentato acquisto sostenendo di voler “salvare gli alberi” perché “i contadini locali li avrebbero abbattuti per fare spazio a piantagioni di mais”. L’azienda invece puntava a trapiantare i baobab in un giardino botanico.

    Ma per Gus Le Breton, presidente dell’African Baobab Alliance, questo tipo di affari “È biopirateria. Non vedo alcuna giustificazione nel voler prendere un albero che vive in una certa area del mondo e spostarlo in un’altra”.

    Per motivare la revoca della licenza, il ministero ha spiegato che questo tipo di procedure devono prevedere “regolari autorizzazioni e benefici chiari e trasparenti per le comunità” interessate. Quindi, ha citato il fatto che il Kenya sia firmatario della Convenzione per la tutela della biodiversità del 1994 così come il Protocollo di Nagoya sull’accesso alle risorse genetiche del 2004. I contenuti di questi accordi saranno fra i temi di cui si discuterà alla Cop15 sulla biodiversità in programma in Canada fra il 7 e il 19 dicembre.

    L’IMPEGNO PER IL CLIMA

    Il Kenya ha varato diverse leggi a difesa dell’ambiente, una delle quali è stata approvata nei mesi scorsi, prima della fine del mandato del presidente Uhuru Kenyatta. Si tratta della legge sulla gestione sostenibile dei rifiuti, un problema che affligge molte grandi metropoli del mondo.

    La misura è in linea con altre azioni volte a contrastare la diffusione della plastica: in un Paese che nel produce in media 480 tonnellate al giorno, nel 2017 è stata vietata la fabbricazione, l’importazione e la commercializzazione dei sacchetti monouso, prevedendo per i trasgressori multe pari a 35mila euro e fino a quattro anni di carcere.

    Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it continua a leggere sul sito di riferimento

    Radio Kiss Kiss Radio Kiss Kiss
    Country: Italy
    Radio Monte Carlo Radio Monte Carlo
    Country: Italy
    Radio Rai 1 Radio Rai 1
    Country: Italy
    Radio Rai 2 Radio Rai 2
    Country: Italy
    Radio Rai 3 Radio Rai 3
    Country: Italy
    RDS RDS
    Country: Italy
    RTL RTL
    Country: Italy

    Altri Articoli

    Attentato in una sinagoga a Gerusalemme: almeno 7 morti. Hamas: “Reazione al raid israeliano a Jenin”

    ROMA – Attentato in una sinagoga a Gerusalemme est. Un giovane palestinese armato di...

    Disgelo Italia-Francia, impegno comune per sostegno a Ucraina

    Crosetto ha incontrato il ministro della Difesa francese Lecornu: "sintonia perfetta e cooperazione forte" Roma,...

    VIDEO | Olocausto, la Chiesa valdese: “I cristiani lo hanno lasciato ‘succedere’”

    TRIESTE – "Noi ricordiamo i ‘giusti’ quelli che hanno salvato gli ebrei entro un...