More
    HomePoliticaRegionali Lazio, Letta cede: ok a D’Amato, il candidato di Calenda e...

    Regionali Lazio, Letta cede: ok a D’Amato, il candidato di Calenda e Renzi

    Published on

    Ultimi Articoli

    A Palazzo Farnese la collezione haute couture di Sylvio Giardina

    Presentazione tra arte e moda con un progetto site-specific Roma, 28 gen. (askanews) - Palazzo...

    Medvedev insulta Crosetto, lui replica: “Sciocco a me? Pensi a far finire la guerra”

    ROMA – "Se è ‘sciocco’ aiutare una nazione aggredita a difendere la sua esistenza,...

    VIDEO | Gas, Eni firma con Noc un accordo da 8 miliardi in Libia, Meloni: “Passaggio storico”

    ROMA – L’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, e l’amministratore delegato della National Oil...

    Crisi agenzia Dire, sospeso lo sciopero delle firme dopo il pagamento degli stipendi

    ROMA – Il Cdr dell’Agenzia di stampa Dire, apprezzando l’impegno mostrato dall’Azienda nel regolarizzare...

    ROMA – Il Pd nazionale ha deciso: Alessio D’Amato sarà candidato anche dai Dem alla presidenza della Regione Lazio. Alla fine, dunque, il Partito democratico vira verso Carlo Calenda e rompe definitivamente con Giuseppe Conte e il Movimento 5 Stelle. A deciderlo, secondo quanto apprende l’agenzia Dire, sono stati il segretario nazionale Enrico Letta e il responsabile Enti locali Francesco Boccia, nel corso di una riunione a cui ha partecipato anche il segretario regionale Bruno Astorre.

    La scelta deve comunque al vaglio martedì dalla direzione regionale del Partito democratico, dove si potrebbe decidere anche di passare per le primarie. In questo caso, oltre all’assessore alla Sanità uscente – che a minuti ufficializza la sua discesa in campo sotto l’insegna del Terzo polo – potrebbero partecipare anche l’eurodeputato Massimiliano Smeriglio e la consigliera regionale Marta Bonafoni. Il numero due della Pisana, Daniele Leodori, ha già fatto sapere che non sarà della partita visto il fallimento del campo largo.

    D’AMATO: IO DISPONIBILE A CANDIDARMI

    “Se sono in campo? Io do la mia disponibilità a candidarmi, a partire dal mio partito e dall’intera coalizione del centrosinistra che l’ultima volta ha vinto le elezioni regionali”. Lo ha detto Alessio D’Amato,assessore alla sanità della Regione Lazio, arrivando al Teatro Brancaccio per l’evento di lancio della sua candidatura alle prossime regionali.

    D’AMATO: PRIMARIE LE HO CHIESTE DA TEMPO, DECIDERÀ COALIZIONE

    “Io le primarie le ho chiesto in tempi non sospetti, ma questo è un tema che dovranno decidere le forze del perimetro della coalizione. Adesso le forze politiche devono decidere tempi e modi. Io ci sono”, ha aggiunto D’Amato. “Colgo l’occasione per ringraziare ovviamente Carlo Calenda eil Terzo polo per la stima nei miei confronti”, ha concluso.

    ASTORRE: D’AMATO UNISCE PD, DIREZIONE MARTEDÃŒ DECIDERÀ SU PRIMARIE

    “Quella di D’Amato è una candidatura importante, poi con la coalizione si deciderà se fare le primarie o meno. Lombardia e Lazio sono scenari distinti, sul Lazio deciderà la direzione regionale di martedì e quella di D’Amato è una candidatura molto forte”. Lo ha detto il segretario regionaledel Pd, Bruno Astorre.

    DA GUALTIERI E ASTORRE A CALENDA E BOSCHI: TUTTI AL BRANCACCIO PER D’AMATO

    Dal sindaco di Roma, Roberto Gualtieri al segretario del Pd del Lazio, Bruno Astorre, dal leader di Azione, Carlo Calenda alla presidente dei deputati di Italia Viva, Maria Elena Boschi, insieme a una nutrita rappresentanza di esponenti locali e nazionali del Terzo polo. È un Teatro Brancaccio gremito quello che sta ospitando stasera l’evento di lancio della candidatura di Alessio D’Amato alle prossime elezioni regionali del Lazio, dopo il placet arrivato dal Nazareno del pomeriggio.Tanti gli eletti e dirigenti del Partito democratico presenti a dimostrare il proprio sostegno a D’Amato: da Marianna Madia a Francesco Boccia, dal sindaco di Fiumicino, Esterino Montino e sua moglie, l’ex senatrice Monica Cirinnà, a Valeria Fedeli, Walter Verini, Emiliano Minnucci e Luigi Zanda. E ancora Enzo Foschi, Erica Battaglia, l’assessore capitolino Maurizio Veloccia, il presidente del XV Municipio, DanieleTorquati. Presenti tra gli altri anche l’ex capo di Gabinetto del sindaco Gualtieri, Albino Ruberti, e il direttore generale dell’Umberto I, Fabrizio D’Alba. Presente anche l’ex sindaco di Parma Federico Pizzarotti.
    Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

    L’articolo Regionali Lazio, Letta cede: ok a D’Amato, il candidato di Calenda e Renzi proviene da Ragionieri e previdenza.

    continua a leggere sul sito di riferimento

    Radio Kiss Kiss Radio Kiss Kiss
    Country: Italy
    Radio Monte Carlo Radio Monte Carlo
    Country: Italy
    Radio Rai 1 Radio Rai 1
    Country: Italy
    Radio Rai 2 Radio Rai 2
    Country: Italy
    Radio Rai 3 Radio Rai 3
    Country: Italy
    RDS RDS
    Country: Italy
    RTL RTL
    Country: Italy

    Altri Articoli

    A Palazzo Farnese la collezione haute couture di Sylvio Giardina

    Presentazione tra arte e moda con un progetto site-specific Roma, 28 gen. (askanews) - Palazzo...

    Medvedev insulta Crosetto, lui replica: “Sciocco a me? Pensi a far finire la guerra”

    ROMA – "Se è ‘sciocco’ aiutare una nazione aggredita a difendere la sua esistenza,...

    VIDEO | Gas, Eni firma con Noc un accordo da 8 miliardi in Libia, Meloni: “Passaggio storico”

    ROMA – L’amministratore delegato di Eni, Claudio Descalzi, e l’amministratore delegato della National Oil...