More
    HomePoliticaMarche approvano Fse ma il Pd abbandona l’Aula: “E’ discriminatorio�

    Marche approvano Fse ma il Pd abbandona l’Aula: “E’ discriminatorio�

    Published on

    Ultimi Articoli

    Elly Schlein si candida alla guida del Pd: “Parte una nuova storia”

    ROMA – “Io voglio diventare la segretaria del nuovo Partito democratico”. È dopo circa...

    Gb diffonde foto addestramento britannico per reclute ucraine

    Londra: cala consenso russo a guerra. Usa: Putin "più informato". Milano, 4 dic. (askanews) -...

    L’annuncio dell’Iran: “Abolita la polizia morale”

    ROMA – L’Iran “ha abolito la polizia morale”, la forza che controllava l’abbigliamento delle...

    Teshigawara in Triennale: Adagio come poesia del corpo che danza

    Sintesi oltre le parole, con la musa Rihoko Sato Milano, 4 dic. (askanews) - Milano,...

    ANCONA – Il centrodestra marchigiano approva il programma del Fse 2021-2027 ma il Pd lascia l’Aula perché lo considera “discriminatorio� e “senza visione�. Ammontano a 296 milioni le risorse del Fondo sociale europeo a disposizione delle Marche a cui si aggiungono 50 milioni di euro di risorse statali da utilizzare nei prossimi sette anni per occupazione, istruzione-formazione, inclusione sociale e giovani. “Crediamo fermamente che con le misure previste dalla nuova programmazione dei fondi europei- spiega il relatore di maggioranza Andrea Putzu (Fdi)- le Marche riusciranno ad uscire presto e bene dalle Regioni in transizione�. Al momento del voto però è scoppiata la bagarre con i consiglieri dem che hanno abbandonato l’Aula dopo che è stato respinto un ordine del giorno, sottoscritto anche da Rinasci Marche e M5S, con cui chiedevano alla giunta di stanziare risorse del proprio bilancio per interventi mono-target destinati all’inclusione e all’integrazione di migranti e rom.

    PER I DEM IL CENTRODESTRA COLPISCE I PIU’ DEBOLI

    “La giunta ha deciso di tagliare tutti i finanziamenti mono-target dell’Fse per migranti e rom- attaccano i consiglieri Pd- Utilizzando una giustificazione speciosa la giunta Acquaroli afferma che ‘la bassa incidenza della popolazione straniera sul totale dei residenti, circa l’8%, ha suggerito la scelta di non attivare gli obiettivi specifici che rendono ammissibili al finanziamento quel tipo di interventi’. Praticamente ci dicono che quell’8% di esseri umani non è ritenuto degno di essere beneficiario di risorse europee che mirano a garantire inclusione sociale, istruzione, formazione e lavoroâ€�. Una decisione inaccettabile per il Pd marchigiano. “Con l’approvazione di questo atto- sostengono- il centrodestra non ha perso occasione, ancora una volta, di mostrare la sua innata propensione verso una politica di discriminazione che mira a colpire i più deboli. La solita ricetta della destra, che anziché promuovere integrazione preferisce fomentare la divisione tra chi può e non può essere aiutato”. Il provvedimento è stato approvato con il voto favorevole della maggioranza e tre astenuti tra cui gli stessi Rinasci Marche e M5S.
    Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

    L’articolo Marche approvano Fse ma il Pd abbandona l’Aula: “E’ discriminatorioâ€� proviene da Ragionieri e previdenza.

    continua a leggere sul sito di riferimento

    Radio Kiss Kiss Radio Kiss Kiss
    Country: Italy
    Radio Monte Carlo Radio Monte Carlo
    Country: Italy
    Radio Rai 1 Radio Rai 1
    Country: Italy
    Radio Rai 2 Radio Rai 2
    Country: Italy
    Radio Rai 3 Radio Rai 3
    Country: Italy
    RDS RDS
    Country: Italy
    RTL RTL
    Country: Italy

    Altri Articoli

    Elly Schlein si candida alla guida del Pd: “Parte una nuova storia”

    ROMA – “Io voglio diventare la segretaria del nuovo Partito democratico”. È dopo circa...

    Gb diffonde foto addestramento britannico per reclute ucraine

    Londra: cala consenso russo a guerra. Usa: Putin "più informato". Milano, 4 dic. (askanews) -...

    L’annuncio dell’Iran: “Abolita la polizia morale”

    ROMA – L’Iran “ha abolito la polizia morale”, la forza che controllava l’abbigliamento delle...