More
    HomePolitica‘Tutti al Senato’. Ma a Palazzo Madama la coperta della maggioranza è...

    ‘Tutti al Senato’. Ma a Palazzo Madama la coperta della maggioranza è corta

    Published on

    Ultimi Articoli

    Le prime pagine dei quotidiani di Mercoledì 30 Novembre 2022

    Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente...

    Le storie degli attivisti uccisi rivivono con l’hashtag #IranUsa

    ROMA – Sarah Rezaei, studentessa afghana dell’università di Teheran scomparsa lo scorso 26 ottobre,...

    50 interpreti per “Il resto del mondo è un mistero”

    Per “Affabulazione”, mercoledì 30 novembre, all’Auditorium ISS Sannino-De Cillis L’opera in musica di Piero...

    Biglietti d’oro, “La stranezza” primo al botteghino

    “Spider-Man: No Way Home” il più visto in assoluto La premiazione domani sera a Sorrento...

    ROMA – Troppi senatori al Governo. Dopo le nomine dei ministri ecco la carica delle poltrone di sottogoverno che a Palazzo Madama rischiano di stravolgere gli equilibri della maggioranza. Facciamo due conti. Fra i ministri, i 31 sottosegretari e gli 8 viceministri si contano 19 senatori che possono incidere sulla soglia dei 116 su cui ipoteticamente può contare il centrodestra nella Camera alta. Il condizionale è d’obbligo visto che viceministri e sottosegretari possono comunque partecipare ai lavori d’aula e delle commissioni, ma è molto facile che per impegni istituzionali possa accadere che alcuni di questi siano costretti a disertare i lavori parlamentari.

    I NUMERI DELLA MAGGIORANZA AL SENATO

    E allora come cambierebbe la geografia politica di Palazzo Madama? I senatori di centrodestra sono 116 su 206 totali, 9 però sono stati nominati ministri e 10 sottosegretari, il che porta a 96 il numero dei senatori di maggioranza togliendo anche il presidente del Senato Ignazio La Russa, che non vota. Una quota inferiore alla maggioranza assoluta fissata a 104, conteggiando anche i 6 senatori a vita. Si tratta di una situazione al limite, tanto che il Governo è al lavoro per procedere alle sostituzioni dei senatori che compongono l’esecutivo con altri liberi da impegni istituzionali.

    IL RISCHIO NELLE COMMISSIONI

    Infatti il problema non si pone solo in Aula, ma soprattutto nelle Commissioni. Nel caso di votazioni ‘calde’ in aula, infatti, di solito il Governo si presenta a ranghi serrati. Più difficile garantire i numeri in commissione. Ed è indubbio che se la maggioranza dovesse andare sotto durante una votazione nelle Commissioni sarebbe un dato politico da non sottovalutare.

    In attesa dei sostituti il ministro dei Rapporti con il Parlamento Luca Ciriani, in un’intervista al Quotidiano nazionale, ha ammonito i neoincaricati: “La nostra è una maggioranza politica e ha il dovere di essere autosufficiente. Del resto se uno è sottosegretario o viceministro non è che gli viene meno l’impegno di venire in aula per votare i provvedimenti”. Una raccomandazione comprensibile, anche se va verificata alla prova dei fatti.
    Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo https://www.dire.it

    L’articolo ‘Tutti al Senato’. Ma a Palazzo Madama la coperta della maggioranza è corta proviene da Ragionieri e previdenza.

    continua a leggere sul sito di riferimento

    Radio Kiss Kiss Radio Kiss Kiss
    Country: Italy
    Radio Monte Carlo Radio Monte Carlo
    Country: Italy
    Radio Rai 1 Radio Rai 1
    Country: Italy
    Radio Rai 2 Radio Rai 2
    Country: Italy
    Radio Rai 3 Radio Rai 3
    Country: Italy
    RDS RDS
    Country: Italy
    RTL RTL
    Country: Italy

    Altri Articoli

    Le prime pagine dei quotidiani di Mercoledì 30 Novembre 2022

    Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente...

    Le storie degli attivisti uccisi rivivono con l’hashtag #IranUsa

    ROMA – Sarah Rezaei, studentessa afghana dell’università di Teheran scomparsa lo scorso 26 ottobre,...

    50 interpreti per “Il resto del mondo è un mistero”

    Per “Affabulazione”, mercoledì 30 novembre, all’Auditorium ISS Sannino-De Cillis L’opera in musica di Piero...