More
    HomeAttualitàBankitalia: ripresa prosegue ma caro energia tocca imprese e famiglie

    Bankitalia: ripresa prosegue ma caro energia tocca imprese e famiglie

    Published on

    Ultimi Articoli

    Milano, all’asta diritti edificatori in aree comunali più esterne

    Offerte dovranno pervenire a uffici comunali entro 3 febbraio 2023 Milano, 5 dic. (askanews) -...

    Sanità Lazio: agli Ifo di Roma 2 nuove Pet-Ct digitali

    D'Amato, miglioriamo la sanità territoriale Roma, 5 dic. (askanews) - Inaugurati oggi agli IFO Istituti...

    Lombardia, Fermi: investire su formazione dei dipendenti pubblici

    Per promuovere miglioramento etica individuale-collettiva comparto Milano, 5 dic. (askanews) - "La politica deve avere...

    “Voci per la libertà”: è festa con D’Aniello, Lepore e altri

    Il 10 dicembre serata evento, assaggi del documentario "Rumore" Roma, 5 dic. (askanews) - Come...

    Significativo aumento costi produzione. Si agrava povertà energetica
    Roma, 3 nov. (askanews) – Nella prima metà di quest’anno la ripresa è proseguita in tutte le aree del Paese, i vari shock che hanno colpito l’economia hanno avuto effetti simili fra le diverse macroaree, ma al tempo stesso non vi sono segnali di riduzione dei divari territoriali. Lo rileva la Banca d’Italia nel rapporto “L’economia delle regioni italiane. Dinamiche recenti e aspetti strutturali”, avvertendo che l’inflazione è fortemente salita nel Paese, risentendo principalmente del rincaro dei beni energetici. L’eterogeneità territoriale negli andamenti dell’inflazione si è accentuata nel 2022, con una perdita di potere d’acquisto più marcata nel Nord Est e nelle Isole, prosegue lo studio. Intanto i rincari di energia e materie prime hanno determinato un significativo aumento dei costi di produzione delle imprese. E circa la metà delle aziende industriali del Nord vi ha fatto fronte aumentando i prezzi di vendita. Le imprese dei servizi, invece, hanno più spesso rinegoziato i contratti di fornitura, ridotto i livelli di attività e compresso i margini. Secondo Bankitalia il credito alle aziende del Centro Nord ha accelerato, principalmente per effetto del rafforzamento dei finanziamenti alle imprese medio-grandi. I finanziamenti alle aziende dei dieci comparti a più elevato consumo di energia si sono ampliati in tutte le aree del Paese rispetto a un anno prima. L’aumento è stato più intenso nel Nord Est e al Centro. I rincari, tuttavia, non si sono riflessi sulla capacità di rimborso dei prestiti di queste imprese. Guardando alle famiglie, nel primo semestre di quest’anno i rincari dei beni energetici hanno colpito soprattutto le fasce meno abbienti. Secondo l’istituzione di Via Nazionale la povertà energetica, significativamente più alta nel Sud e nelle Isole, “tenderebbe ad aggravarsi”. continua a leggere sul sito di riferimento

    Radio Kiss Kiss Radio Kiss Kiss
    Country: Italy
    Radio Monte Carlo Radio Monte Carlo
    Country: Italy
    Radio Rai 1 Radio Rai 1
    Country: Italy
    Radio Rai 2 Radio Rai 2
    Country: Italy
    Radio Rai 3 Radio Rai 3
    Country: Italy
    RDS RDS
    Country: Italy
    RTL RTL
    Country: Italy

    Altri Articoli

    Milano, all’asta diritti edificatori in aree comunali più esterne

    Offerte dovranno pervenire a uffici comunali entro 3 febbraio 2023 Milano, 5 dic. (askanews) -...

    Sanità Lazio: agli Ifo di Roma 2 nuove Pet-Ct digitali

    D'Amato, miglioriamo la sanità territoriale Roma, 5 dic. (askanews) - Inaugurati oggi agli IFO Istituti...

    Lombardia, Fermi: investire su formazione dei dipendenti pubblici

    Per promuovere miglioramento etica individuale-collettiva comparto Milano, 5 dic. (askanews) - "La politica deve avere...