More
    HomeMondoItalia terza meta del turismo Lgbtq+, la premiazione a Milano

    Italia terza meta del turismo Lgbtq+, la premiazione a Milano

    Published on

    Ultimi Articoli

    Ischia, prima ordinanza Legnini: individuati attuatori urgenze

    Coinvolti Comuni, Città metropolitana e Protezione civile Napoli, 3 dic. (askanews) - Il commissario straordinario...

    A piazza San Pietro l’albero di Natale che arriva dall’Abruzzo

    Liris dopo l'inaugurazione: "Bellissima giornata di riflessione" Pescara, 3 dic. (askanews) - "Una bellissima giornata...

    Musica, show mondiale della famiglia Bocelli il 4 dicembre su YouTube

    "A Bocelli Family Christmas", una favola e un concerto insieme Roma, 3 dic. (askanews) -...

    Ai Med 2022 Italia si candida a ruolo da “protagonista positiva”

    Meloni: atteggiamento "non predatorio". Tajani: dialogo e confronto Roma, 3 dic. (askanews) - In un...

    ROMA – L’Italia scala le classifiche e diventa il terzo paese al mondo più ambito nelle preferenze turistiche della comunità Lgbtq+ dopo Stati Uniti e Francia.- Il podio è stato celebrato al Castello sforzesco, dove la scorsa settimana si è tenuta la 38esima convention mondiale dedicata al turismo Lgbtq+.

    Per l’occasione, Milano ha accolto decine di giornalisti da 80 paesi per festeggiare un traguardo non da poco. Le tre città più gay friendly sono Roma, Milano e Firenze, poli culturali che attirano visitatori non solo per le loro bellezze artistiche, ma anche per il numero di infrastrutture e servizi a misura dei turisti Lgbtq+. Lo evidenzia una ricerca condotta da Marianna Di Salle, coordinatrice del master in Economia e Management del Turismo all’università Bocconi che ha preso in considerazione mille intervistati provenienti da tutta Europa e dal Nord America.

    La serata, presentata da Alessandro Cecchi Paone e organizzata da Aigtl – Associazione italiana turismo gay e lesbico in collaborazione con l’Agenzia nazionale del turismo, ha sottolineato i punti forti del nostro Paese, sponsorizzando realtà all’avanguardia come quelle presenti in Toscana e in Puglia. Non potevano mancare cibo e vino, due pesi massimi quando si parla di qualità made in Italy: la delegazione di giornalisti è stata accolta da prodotti tipici della cucina italiana e da tre primi piatti d’eccellenza preparati dalla chef stellata, Viviana Varese.

    LEGGI ANCHE: La Sardegna come Mykonos, l’isola punta (anche) sul turismo Lgbt+

    Grande emozione sul palco per il presidente dell’Aigtl Alessio Virgili, che ha lavorato per cinque anni all’organizzazione dell’evento, rimandato più volte a causa della pandemia.«Essere tra i primi tre Paesi più ambiti è un traguardo importante – afferma – soprattutto se si pensa che fino al 2012 eravamo quinti. Il miglioramento è stato possibile grazie al lavoro fatto con tutti gli associati e con l’Iglta, l’Associazione internazionale del turismo gay e lesbico. Abbiamo puntato a formare tutti i membri della filiera, dagli albergatori ai tour operator, sulle esigenze e sulle abitudini di viaggio dei visitatori Lgbtq+».

    Durante la serata sono state premiate alcune realtà gay friendly, tra cui la stessa città di Milano. A ritirare il riconoscimento è stata l’assessora al Turismo, Martina Riva: «Finalmente il nostro comune si afferma come luogo inclusivo in cui chiunque possa sentirsi a casa, senza sentirsi discriminato. È un orgoglio, ma lo interpretiamo come un punto di partenza».Malgrado questo, l’Italia resta ottava nella classifica dei Paesi più inclusivi d’Europa, un dato che preoccupa il presidente Virgili

    «Le leggi hanno un impatto importante su questo aspetto. L’assenza di una norma contro l’omofobia, per esempio, ci porta indietro rispetto ad altri Stati”. Ad accompagnare la serata c’è stata anche tanta musica grazie alle esibizioni dell’arpista Keti Fusco e del violinista Andrea Casta, a cui si è aggiunto, in chiusura, un medley di canzoni tematiche intonate a cappella da Checcoro, il primo gruppo a Milano formato da soli membri Lgbtq+. Un modo per urlare ancora una volta quanto sia importante battersi contro le discriminazioni sulle note di Born this way di Lady Gaga, brano che dal 2011 è diventato l’inno in cui si rispecchiano le minoranze di tutto il mondo.
    ]]

    Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

    L’articolo Italia terza meta del turismo Lgbtq+, la premiazione a Milano proviene da Ragionieri e previdenza.

    continua a leggere sul sito di riferimento

    Radio Kiss Kiss Radio Kiss Kiss
    Country: Italy
    Radio Monte Carlo Radio Monte Carlo
    Country: Italy
    Radio Rai 1 Radio Rai 1
    Country: Italy
    Radio Rai 2 Radio Rai 2
    Country: Italy
    Radio Rai 3 Radio Rai 3
    Country: Italy
    RDS RDS
    Country: Italy
    RTL RTL
    Country: Italy

    Altri Articoli

    Ischia, prima ordinanza Legnini: individuati attuatori urgenze

    Coinvolti Comuni, Città metropolitana e Protezione civile Napoli, 3 dic. (askanews) - Il commissario straordinario...

    A piazza San Pietro l’albero di Natale che arriva dall’Abruzzo

    Liris dopo l'inaugurazione: "Bellissima giornata di riflessione" Pescara, 3 dic. (askanews) - "Una bellissima giornata...

    Musica, show mondiale della famiglia Bocelli il 4 dicembre su YouTube

    "A Bocelli Family Christmas", una favola e un concerto insieme Roma, 3 dic. (askanews) -...