More
    HomeMondoIn Repubblica Centrafricana prime condanne della corte speciale per crimini contro l’umanità

    In Repubblica Centrafricana prime condanne della corte speciale per crimini contro l’umanità

    Published on

    Ultimi Articoli

    Ischia, prima ordinanza Legnini: individuati attuatori urgenze

    Coinvolti Comuni, Città metropolitana e Protezione civile Napoli, 3 dic. (askanews) - Il commissario straordinario...

    A piazza San Pietro l’albero di Natale che arriva dall’Abruzzo

    Liris dopo l'inaugurazione: "Bellissima giornata di riflessione" Pescara, 3 dic. (askanews) - "Una bellissima giornata...

    Musica, show mondiale della famiglia Bocelli il 4 dicembre su YouTube

    "A Bocelli Family Christmas", una favola e un concerto insieme Roma, 3 dic. (askanews) -...

    Ai Med 2022 Italia si candida a ruolo da “protagonista positiva”

    Meloni: atteggiamento "non predatorio". Tajani: dialogo e confronto Roma, 3 dic. (askanews) - In un...

    ROMA – In Repubblica Centrafricana tre esponenti di una milizia armata nota come 3R – Retour, reclamation, rehabilitation – sono stati condannati a pene fino all’ergastolo per crimini contro l’umanità da una corte speciale ibrida, locale e internazionale, istituita da Bangui in collaborazione con le Nazioni Unite per fare luce sulle violenze commesse nel Paese negli ultimi vent’anni. Lo riferisce l’emittente locale Radio Ndeke Luka.

    Dal 2003 a oggi nella Repubblica centrafricana si sono verificate almeno tre fasi di aperta guerra civile, mentre l’instabilità e l’attività di gruppi armati è proseguita senza sosta fino a oggi.

    La Cour penale speciale (Cps), questo il nome dell’organismo, ha celebrato la prima udienza del processo lo scorso aprile dopo sette anni di attese e difficoltà logistiche e politiche. Infine, la sentenza di condanna per i tre imputati Issa Sallet Adoum, Ousman Yaouba e Tahir Mahamat per una strage di 36 civili avvenuta nella provincia nord-orientale di Paoua nel maggio 2019. L’attacco fu all’epoca la prima violazione di un cessate il fuoco con le milizie armate siglato pochi mesi prima.

    Sallet Adoum è stato condannato all’ergastolo mentre a Ousmane e Tahir sono stati comminati vent’anni di detenzione ciascuno. I tre imputati, che si erano dichiarati non colpevoli, sono stati riconosciuti responsabili di “omicidio”, “atti disumani” e “trattamenti umilianti e degradanti”. I miliziani sono stati assolti dall’accusa di tortura impiegata come crimine di guerra.

    La Cps è stata istituita nel 2015 ed è composta da giudici locali ma anche della Repubblica democratica del Congo, Francia e Togo. La creazione del tribunale, sostenuto sia a livello organizzativo che di sicurezza dalla Minusca, la Missione di peacekeeping dell’Onu nel Paese, è figlia delle istanze emerse da un forum con la società civile che si è tenuto nel 2015.
    ]]

    Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

    L’articolo In Repubblica Centrafricana prime condanne della corte speciale per crimini contro l’umanità proviene da Ragionieri e previdenza.

    continua a leggere sul sito di riferimento

    Radio Kiss Kiss Radio Kiss Kiss
    Country: Italy
    Radio Monte Carlo Radio Monte Carlo
    Country: Italy
    Radio Rai 1 Radio Rai 1
    Country: Italy
    Radio Rai 2 Radio Rai 2
    Country: Italy
    Radio Rai 3 Radio Rai 3
    Country: Italy
    RDS RDS
    Country: Italy
    RTL RTL
    Country: Italy

    Altri Articoli

    Ischia, prima ordinanza Legnini: individuati attuatori urgenze

    Coinvolti Comuni, Città metropolitana e Protezione civile Napoli, 3 dic. (askanews) - Il commissario straordinario...

    A piazza San Pietro l’albero di Natale che arriva dall’Abruzzo

    Liris dopo l'inaugurazione: "Bellissima giornata di riflessione" Pescara, 3 dic. (askanews) - "Una bellissima giornata...

    Musica, show mondiale della famiglia Bocelli il 4 dicembre su YouTube

    "A Bocelli Family Christmas", una favola e un concerto insieme Roma, 3 dic. (askanews) -...