More
    HomeAttualitàCarceri, relazione garante Campania: dramma affollamento e droga

    Carceri, relazione garante Campania: dramma affollamento e droga

    Published on

    Ultimi Articoli

    Ischia, prima ordinanza Legnini: individuati attuatori urgenze

    Coinvolti Comuni, Città metropolitana e Protezione civile Napoli, 3 dic. (askanews) - Il commissario straordinario...

    A piazza San Pietro l’albero di Natale che arriva dall’Abruzzo

    Liris dopo l'inaugurazione: "Bellissima giornata di riflessione" Pescara, 3 dic. (askanews) - "Una bellissima giornata...

    Musica, show mondiale della famiglia Bocelli il 4 dicembre su YouTube

    "A Bocelli Family Christmas", una favola e un concerto insieme Roma, 3 dic. (askanews) -...

    Ai Med 2022 Italia si candida a ruolo da “protagonista positiva”

    Meloni: atteggiamento "non predatorio". Tajani: dialogo e confronto Roma, 3 dic. (askanews) - In un...

    Ciambriello: su 6.853 detenuti, 1.356 sono tossicodipendenti
    Napoli, 24 ott. (askanews) – “Il mondo carcerario campano ha pagato un prezzo alto per la pandemia in termini di vite. L’emergenza Coronavirus ha acuito ulteriormente le già gravi problematiche della realtà carceraria, a cominciare dal sovraffollamento, ed ha evidenziato la necessità di ricorrere a misure alternative al carcere”. E’ quanto affermato del Garante campano delle persone sottoposte a misura restrittiva della libertà personale, Samuele Ciambriello, che ha presentato la Relazione semestrale 2022 sullo stato della detenzione in Campania, in Consiglio regionale. Il tema emergenziale che emerge dalla relazione semestrale è quello della tossicodipendenza: su 6.853 detenuti, 1.356 sono tossicodipendenti e il 60% utilizza psicofarmaci. “Il diritto alla salute dei detenuti resta un grave problema, così come quello del sovraffollamento. Basta pensare che il numero totale dei detenuti presenti nelle carceri della Calabria, 2104, coincide con quello dei soli detenuti nel carcere di Poggioreale”, si legge nella Relazione. “Per quanto riguarda la sanità per i detenuti, essa resta un’altra grande emergenza del sistema carcerario, basta riflettere su un solo dato: per 6.853 detenuti ci sono solo 55 posti letto negli ospedali della Campania – ha aggiunto Ciambriello – occorre intervenire per risolvere questo grave problema, ad esempio spostando, laddove possibile, le prestazioni sanitarie in carcere. In generale, puntare sulle misure alternative al carcere e sulla depenalizzazione, su un modello che limita il carcere solo ai casi più gravi e che lo finalizza alla inclusione sociale”. “Il Pnrr prevede notevoli fondi assegnati alle carceri, una circostanza positiva che, però, in assenza di una programmazione, rischia di essere vanificata, inoltre, i 14 milioni del Provveditorato delle opere pubbliche inspiegabilmente non sono stati impiegati, come previsto, per il carcere di Poggioreale – ha proseguito Ciambriello – serve puntare sulle misure alternative alla detenzione e su una maggiora presenza di personale di supporto, volontari ed operatori, che possano contribuire allo svolgimento di quelle attività che sono fondamentali per il reinserimento sociale dei detenuti”. (segue) continua a leggere sul sito di riferimento

    Radio Kiss Kiss Radio Kiss Kiss
    Country: Italy
    Radio Monte Carlo Radio Monte Carlo
    Country: Italy
    Radio Rai 1 Radio Rai 1
    Country: Italy
    Radio Rai 2 Radio Rai 2
    Country: Italy
    Radio Rai 3 Radio Rai 3
    Country: Italy
    RDS RDS
    Country: Italy
    RTL RTL
    Country: Italy

    Altri Articoli

    Ischia, prima ordinanza Legnini: individuati attuatori urgenze

    Coinvolti Comuni, Città metropolitana e Protezione civile Napoli, 3 dic. (askanews) - Il commissario straordinario...

    A piazza San Pietro l’albero di Natale che arriva dall’Abruzzo

    Liris dopo l'inaugurazione: "Bellissima giornata di riflessione" Pescara, 3 dic. (askanews) - "Una bellissima giornata...

    Musica, show mondiale della famiglia Bocelli il 4 dicembre su YouTube

    "A Bocelli Family Christmas", una favola e un concerto insieme Roma, 3 dic. (askanews) -...