More
    HomeAttualitàMeloni pronta a salire al Colle, punta a lista ministri in serata

    Meloni pronta a salire al Colle, punta a lista ministri in serata

    Published on

    Ultimi Articoli

    Emiliano: le Regioni sono una delle ragioni di crescita del Paese

    "Più poteri alle Regioni? Ne parleremo con Mattarella" Roma, 5 dic. (askanews) - "È una...

    Lombardia, Majorino: con Moratti tantissimi non ci seguirebbero

    Quindi perderemmo contro Fontana appoggiando lei, scenario peggiore Milano, 5 dic. (askanews) - Se anche...

    Guber insieme agli Angeli del Bello di Milano per un Natale solidale

    Allestimenti con addobbi forniti dall'Associazione: ricavato in beneficienza Roma, 5 dic. (askanews) - In occasione...

    Kellogg estende sui suoi pack tecnologia NaviLens per ciechi e ipovedenti

    Dopo i cereali, dal primo trimestre 2023 sarà sugli snack in tutta Europa Milano, 5...

    La leader Fdi non pensa di fare giro consultazioni. E’ ancora gelo con Berlusconi
    Roma, 20 ott. (askanews) – Uniti, andranno uniti. Essere coesi però è un altro discorso. Il centrodestra domani mattina si presenterà in delegazione unica al Quirinale per le consultazioni, con tutti e tre i leader schierati. Scelta quasi scontata in altri tempi, meno dopo giorni di scontri e fibrillazioni soprattutto tra Giorgia Meloni e Silvio Berlusconi. Prima il bigliettino del presidente di Forza Italia pieno di aggettivi non lusinghieri a cui la futura premier ha replicato dicendo di non essere ricattabile, poi lo scontro sul ministero della Giustizia e, dulcis in fundo, l’audiogate con le dichiarazioni filorusse del Cavaliere, hanno contribuito a fare scendere il gelo tra i due alleati. Tant’è che alla vigilia non ci sono notizie di contatti tra i due. Per il secondo giorno consecutivo, la leader di Fratelli d’Italia sceglie di tenersi lontana dagli uffici della Camera e dai riflettori per concentrarsi sul suo obiettivo: presentarsi già domani sera, subito dopo aver ricevuto l’incarico da Sergio Mattarella, con la lista dei ministri. Insomma, non ci sarebbero nemmeno quelle consultazioni che i suoi predecessori hanno svolto prima di accettare l’incarico. Non si tratta soltanto di fare presto per dimostrare, come ha sempre detto, che sono “pronti – come scrive sui social – a dare all’Italia un governo che affronti con consapevolezza e competenza le urgenze e le sfide del nostro tempo”. Ma anche di chiudere in fretta la trattativa con gli alleati che negli ultimi giorni ha continuato a riaprirsi anche quando sembrava cosa fatta. D’altra parte, il messaggio fatto recapitare dai suoi a Lega e Forza Italia è che l’ultima parola, su eventuali caselle contese, non potrà che essere la sua. Prendere o lasciare. La futura premier potrebbe addirittura accettare l’incarico senza riserva: il timing – viene spiegato – è in queste ore oggetto di una delle tante interlocuzioni in corso con gli uffici del Quirinale. Domani comunque gli alleati dovranno superare la prova di mostrarsi uniti al Quirinale. Nella delegazione di Forza Italia, oltre ai capigruppo, potrebbe essere presente anche Antonio Tajani che oggi è volato a Bruxelles per giurare e sperguirare davanti al Ppe che Forza Italia è filo europeista e filo atlantica, nonostante l’audio – che ha fatto saltare sulla sedia le cancellerie di mezzo mondo – in cui Silvio Berlusconi attacca il presidente ucraino accusandolo di essere all’origine della guerra. Secondo quanto ha riferito il leader di ‘Noi moderati’ Maurizio Lupi, domani alle consultazioni per il centrodestra parlerà solo Giorgia Meloni, “altrimenti non servirebbe andare al Quirinale come unica delegazione della coalizione”. Ma non è detto che alla fine non si opti per una dichiarazione congiunta scritta. Se il timing si dovesse svolgere così come è nei desiderata della futura premier, il giuramento potrebbe arrivare già sabato.Questo vorrebbe dire che Meloni potrebbe incontrare a inizio settimana il presidente francese Manuel Macron da presidente in carica. La fiducia delle Camere dovrebbe invece arrivare tra martedì e mercoledì. continua a leggere sul sito di riferimento

    Radio Kiss Kiss Radio Kiss Kiss
    Country: Italy
    Radio Monte Carlo Radio Monte Carlo
    Country: Italy
    Radio Rai 1 Radio Rai 1
    Country: Italy
    Radio Rai 2 Radio Rai 2
    Country: Italy
    Radio Rai 3 Radio Rai 3
    Country: Italy
    RDS RDS
    Country: Italy
    RTL RTL
    Country: Italy

    Altri Articoli

    Emiliano: le Regioni sono una delle ragioni di crescita del Paese

    "Più poteri alle Regioni? Ne parleremo con Mattarella" Roma, 5 dic. (askanews) - "È una...

    Lombardia, Majorino: con Moratti tantissimi non ci seguirebbero

    Quindi perderemmo contro Fontana appoggiando lei, scenario peggiore Milano, 5 dic. (askanews) - Se anche...

    Guber insieme agli Angeli del Bello di Milano per un Natale solidale

    Allestimenti con addobbi forniti dall'Associazione: ricavato in beneficienza Roma, 5 dic. (askanews) - In occasione...