More
    HomePoliticaBerlusconi: “Casellati sarà ministra della Giustizia”. E chiede parità di trattamento con...

    Berlusconi: “Casellati sarà ministra della Giustizia”. E chiede parità di trattamento con la Lega

    Published on

    Ultimi Articoli

    Teshigawara in Triennale: Adagio come poesia del corpo che danza

    Sintesi oltre le parole, con la musa Rihoko Sato Milano, 4 dic. (askanews) - Milano,...

    A Canino torna la Sagra dell’olio, dall’8 all’11 dicembre

    La più antica d'Italia nella Tuscia in provincia di Viterbo Roma, 4 dic. (askanews) -...

    Ischia, prima ordinanza Legnini: individuati attuatori urgenze

    Coinvolti Comuni, Città metropolitana e Protezione civile Napoli, 3 dic. (askanews) - Il commissario straordinario...

    A piazza San Pietro l’albero di Natale che arriva dall’Abruzzo

    Liris dopo l'inaugurazione: "Bellissima giornata di riflessione" Pescara, 3 dic. (askanews) - "Una bellissima giornata...

    ROMA – “La ministra della Giustizia sarà Casellati, trovato l’accordo con Meloni”. Torna a parlare il leader di Forza Italia Silvio Berlusconi. Intervenuto in Parlamento per l’elezione dei capigruppo azzurri – Licia Ronzulli al Senato e Alessandro Cattaneo alla Camera -, il leader azzurro ha commentato l’incontro di ieri con Giorgia Meloni nella sede di Fratelli d’Italia. “Non c’è scostamento sui programmi né sulle persone”, assicura Berlusconi, che però aggiunge: “Per il ministero della Giustizia lei punta su Nordio, ma io sono convinto sulla scelta della Casellati”.

    BERLUSCONI: “TAJANI E SALVINI SARANNO VICEPREMIER”

    Sul ‘riappacificamento’ con la premier in pectore e nella coalizione, “tutto quello che è stato inventato, i miei figli, eccetera, è semplicemente un’invenzione”, puntualizza il presidente di Forza Italia. Che annuncia: “I vicepremier saranno Tajani e Salvini”.

    BERLUSCONI: “SARÒ CONSIGLIERE DI MELONI”

    Berlusconi prosegue: “Non c’è stata mai una distanza tra noi e la signora Meloni. Ho un rapporto veramente di amicizia con lei, mio figlio ha un rapporto di amicizia, il suo uomo lavora a Mediaset. Sono tanti i punti di contatto”.

    “Ieri con la signora Meloni abbiamo parlato di tanti programmi e delle prime cose che dovremo fare, e lei mi ha chiesto di essere suo consigliere. Mi sono detto assolutamente a disposizione”, spiega il leader forzista. Che a proposito del ‘braccio di ferro’ sul prossimo Guardasigilli, aggiunge: “Meloni ha suggerito: ‘C’è Nordio che è bravissimo. Vedilo che ti convincerai che è la scelta giusta’. Lo incontro oggi perché mi piace incontrarlo e parlarci. Ma io sono convinto sulla scelta della Casellati”

    BERLUSCONI: “CON MELONI NO SCOSTAMENTI SU PROGRAMMI O PERSONE”

    Con Giorgia Meloni “né scostamento sui programmi né sulle persone. Io sono il fondatore del centrodestra, sono colui che deve tenerci di più a un centrodestra di governo”, osserva Berlusconi. All’elezione del presidente dell’Aula di Palazzo Madama, ricorda il leader di Forza Italia, “non io ma i miei senatori hanno voluto dare un segnale”, ma “eravamo già tutti convinti di votare Ignazio La Russa al secondo turno – dice Berlusconi – poi la sinistra sapete cosa ha fatto, quindi Ignazio La Russa è stato eletto al primo turno”.

    BERLUSCONI: “AMAREZZA PER DISPARITÀ TRATTAMENTO CON LEGA”

    “In Forza Italia c’è una profonda amarezza perché, a parità di elettori con la Lega, il modo con cui sono stati distribuiti i collegi uninominali ci ha portato ad avere venti deputati in meno e dieci senatori in meno”. Lo dice Silvio Berlusconi in occasione della riunione dei parlamentari azzurri. “Per questo noi, l’altro giorno, non io ma i miei senatori hanno voluto dare un segnale su questo tema chiedendo pari trattamento con la Lega come lo chiediamo su altre cariche sulla base dello stesso numero di elettori”.

    Ma entrando a Montecitorio, a proposito di una eventuale richiesta di ministeri per il suo partito che vada a compensare il numero minore di collegi uninominali assegnati Fi rispetto alla Lega, Berlusconi precisa: “Non ho mai parlato di compensazione”.

    Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

    L’articolo Berlusconi: “Casellati sarà ministra della Giustizia”. E chiede parità di trattamento con la Lega proviene da Ragionieri e previdenza.

    continua a leggere sul sito di riferimento

    Radio Kiss Kiss Radio Kiss Kiss
    Country: Italy
    Radio Monte Carlo Radio Monte Carlo
    Country: Italy
    Radio Rai 1 Radio Rai 1
    Country: Italy
    Radio Rai 2 Radio Rai 2
    Country: Italy
    Radio Rai 3 Radio Rai 3
    Country: Italy
    RDS RDS
    Country: Italy
    RTL RTL
    Country: Italy

    Altri Articoli

    Teshigawara in Triennale: Adagio come poesia del corpo che danza

    Sintesi oltre le parole, con la musa Rihoko Sato Milano, 4 dic. (askanews) - Milano,...

    A Canino torna la Sagra dell’olio, dall’8 all’11 dicembre

    La più antica d'Italia nella Tuscia in provincia di Viterbo Roma, 4 dic. (askanews) -...

    Ischia, prima ordinanza Legnini: individuati attuatori urgenze

    Coinvolti Comuni, Città metropolitana e Protezione civile Napoli, 3 dic. (askanews) - Il commissario straordinario...