More
    HomePoliticaCingolani firma il decreto sui riscaldamenti: ecco le nuove regole

    Cingolani firma il decreto sui riscaldamenti: ecco le nuove regole

    Published on

    Ultimi Articoli

    Vino, Sartor (Ruffino): entro 2025 investiremo 8 mln in sostenibilità

    Gruppo ha presentato in Borsa a Milano il Bilancio sociale 2022 Milano, 30 nov. (askanews)...

    Balletto, all’Arcimboldi Accademia Ucraina porta Lo Schiaccianoci

    L'atmosfera natalizia con il balletto classico per eccellenza Milano, 30 nov. (askanews) - Per il...

    Resta: Africa e start-up, sfide per il Politecnico e Milano

    Il rettore uscente: ambizioni molto alte per andare ancora oltre Milano, 30 nov. (askanews) -...

    Valditara torna sul reddito: “No al mantenimento dei giovani a spese della società”

    ROMA – “Sarà necessario avviare un confronto, scevro da orpelli ideologici, per condurre chi...

    ROMA – Il ministro della Transizione ecologica, Roberto Cingolani, ha firmato il decreto che definisce i nuovi limiti temporali di esercizio degli impianti termici di climatizzazione alimentati a gas naturale e la riduzione di un grado dei valori massimi delle temperature degli ambienti riscaldati, da applicare per la prossima stagione invernale come previsto dal Piano di riduzione dei consumi di gas naturale. Lo comunica il ministero in una nota.

    QUANDO SI ACCENDONO I RISCALDAMENTI

    In particolare “il periodo di accensione degli impianti è ridotto di un’ora al giorno e il periodo di funzionamento della stagione invernale 2022-2023 è accorciato di 15 giorni, posticipando di otto giorni la data di inizio e anticipando di sette la data di fine esercizio. In presenza di situazioni climatiche particolarmente severe, le autorità comunali, con proprio provvedimento motivato, possono autorizzare l’accensione degli impianti termici alimentati a gas anche al di fuori dei periodi indicati al decreto, purché per una durata giornaliera ridotta”.

    TEMPERATURE DEI RISCALDAMENTI RIDOTTE

    Inoltre, comunica il MiTe, “i valori di temperatura dell’aria sono ridotti di 1° C. Al fine di agevolare l’applicazione delle nuove disposizioni, Enea pubblicherà un vademecum con le indicazioni essenziali per impostare correttamente la temperatura di riscaldamento che gli amministratori di condominio potranno rendere disponibile ai condomini”.

    LE DEROGHE ALLE NORME SUI RISCALDAMENTI

    Sono previste delle esenzioni, spiega il ministero guidato da Cingolani: in particolare “non si applicano agli edifici adibiti a luoghi di cura, scuole materne e asili nido, piscine, saune e assimilabili e agli edifici adibiti ad attività industriali, artigianali e simili per i quali le autorità comunali abbiano già concesso deroghe ai limiti di temperatura dell’aria, oltre che agli edifici che sono dotati di impianti alimentati prevalentemente a energie rinnovabili”.

    Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

    L’articolo Cingolani firma il decreto sui riscaldamenti: ecco le nuove regole proviene da Ragionieri e previdenza.

    continua a leggere sul sito di riferimento

    Radio Kiss Kiss Radio Kiss Kiss
    Country: Italy
    Radio Monte Carlo Radio Monte Carlo
    Country: Italy
    Radio Rai 1 Radio Rai 1
    Country: Italy
    Radio Rai 2 Radio Rai 2
    Country: Italy
    Radio Rai 3 Radio Rai 3
    Country: Italy
    RDS RDS
    Country: Italy
    RTL RTL
    Country: Italy

    Altri Articoli

    Vino, Sartor (Ruffino): entro 2025 investiremo 8 mln in sostenibilità

    Gruppo ha presentato in Borsa a Milano il Bilancio sociale 2022 Milano, 30 nov. (askanews)...

    Balletto, all’Arcimboldi Accademia Ucraina porta Lo Schiaccianoci

    L'atmosfera natalizia con il balletto classico per eccellenza Milano, 30 nov. (askanews) - Per il...

    Resta: Africa e start-up, sfide per il Politecnico e Milano

    Il rettore uscente: ambizioni molto alte per andare ancora oltre Milano, 30 nov. (askanews) -...