More
    HomeMondoIl presidente del Nicaragua contro il Vaticano: “È una dittatura perfetta”

    Il presidente del Nicaragua contro il Vaticano: “È una dittatura perfetta”

    Published on

    Ultimi Articoli

    “Lettura ad alta voce condivisa”: convegno all’Università di Perugia

    1 e 2 dicembre, a summit anche dati delle ricerche di Federico Batini Roma, 30...

    Esselunga: in Città Studi a Milano apre laEsse col murales di Jimi Hendrix

    L'azienda ha restaurato le opere del Gruppo Aerostatico di fine Anni '70 Milano, 30 nov....

    Ecco il Partito Democratico del Lavoro. Ritorna il Pdl?

    “Chiamiamolo Partito Democratico del Lavoro!”, dice il sindaco di Bologna Matteo Lepore, in cerca...

    Trentino, avanti con raccolta candidature per lavorare questo inverno

    Continua la campagna "Il turismo trentino cerca te" Roma, 30 nov. (askanews) - Continua la...

    ROMA – In Nicaragua continua lo scontro fra il governo del presidente Daniel Ortega e il clero, sia a livello dei suoi vertici locali che della Sante Sede. Stando a quanto reso noto da monsignor Silvio José Báez, vescovo ausiliare della capitale Managua che vive in esilio in Vaticano dal 2019, le autorità nicaraguensi hanno impedito il rientro nel Paese di padre Guillermo Blandòn, parroco della chiesa Santa Lucia, nel dipartimento centrale di Boaco. Il religioso è stato bloccato nell’aeroporto di Miami, dove stava facendo scalo di ritorno da Israele.

    Foto dal profilo Twitter di monsignor Silvio José Baez

    Si tratta del secondo sacerdote a cui è stato impedito di rientrare nel Paese in circa due settimane. A metà settembre lo stesso trattamento era stato infatti riservato a padre Juan de Dios García, vicario di una parrocchia di Managua.

    ACCUSA DI ORTEGA, RISPOSTA DI MONSIGNOR BAEZ

    La stampa locale non ha riferito di posizioni particolarmente critiche dei due sacerdoti verso l’esecutivo, in lotta con la Chiesa cattolica almeno dal 2018, anno di una grande mobilitazione popolare contro Ortega che ha visto la partecipazione di diversi religiosi. Ieri il presidente, in carica dal 2007, già al potere fra il 1985 e il 1990 dopo aver guidato la rivoluzione sandinista, ha attaccato direttamente il Vaticano e Papa Francesco, definendo la Chiesa cattolica “la dittatura perfetta”. Monsignor Baèz ha commentato sul suo canale Twitter le parole del presidente: “Quanta ignoranza, quanta menzogna e quanto cinismo! Un dittatore dando lezioni di democrazia”.

    UN VESCOVO ARRESTATO AD AGOSTO

    Ad alimentare le tensioni fra governo e Chiesa cattolica è anche la detenzione di un altro vescovo, monsignor Rolando Álvarez, arrestato ad agosto. Il religioso, secondo fonti non ufficiali rilanciati dal quotidiano Articulo 66, si troverebbe ora agli arresti domiciliari presso l’abitazione di suoi conoscenti.
    ]]

    Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

    L’articolo Il presidente del Nicaragua contro il Vaticano: “È una dittatura perfetta” proviene da Ragionieri e previdenza.

    continua a leggere sul sito di riferimento

    Radio Kiss Kiss Radio Kiss Kiss
    Country: Italy
    Radio Monte Carlo Radio Monte Carlo
    Country: Italy
    Radio Rai 1 Radio Rai 1
    Country: Italy
    Radio Rai 2 Radio Rai 2
    Country: Italy
    Radio Rai 3 Radio Rai 3
    Country: Italy
    RDS RDS
    Country: Italy
    RTL RTL
    Country: Italy

    Altri Articoli

    “Lettura ad alta voce condivisa”: convegno all’Università di Perugia

    1 e 2 dicembre, a summit anche dati delle ricerche di Federico Batini Roma, 30...

    Esselunga: in Città Studi a Milano apre laEsse col murales di Jimi Hendrix

    L'azienda ha restaurato le opere del Gruppo Aerostatico di fine Anni '70 Milano, 30 nov....

    Ecco il Partito Democratico del Lavoro. Ritorna il Pdl?

    “Chiamiamolo Partito Democratico del Lavoro!”, dice il sindaco di Bologna Matteo Lepore, in cerca...