More
    HomePrimo PianoCiclismo d'epoca, 9mila iscritti all'Eroica di Gaiole in Chianti

    Ciclismo d’epoca, 9mila iscritti all’Eroica di Gaiole in Chianti

    Published on

    Ultimi Articoli

    Gelmini: su Pnrr in linea con tempi, Meloni di quali ritardi parla?

    "L'Italia ha rispettato finora tutte le scadenze" Roma, 5 ott. (askanews) - "L'Italia...

    Lombardia, il M5s si dimette dalla Commissione Antimafia

    "Cambiata la collocazione politica della Presidenza" Milano, 5 ott. (askanews) - In consiglio...

    Uif replica a Coldiretti: rincaro pasta annuo 7 euro a persona

    Per pastai cifra complessiva è metà del calcolo degli agricoltori Roma, 5 ott....

    Lombardia, Maran: non lascio Pd ma non replichiamo divisioni romane

    Servono concetti come quello di autonomia locale delle decisioni Milano, 5 ott. (askanews)...

    In programma la 25esima edizione l’1 e 2 ottobre
    Roma, 22 set. (askanews) – Sono già oltre 9mila gli iscritti all’Eroica edizione 25, in programma l’1 e il 2 ottobre a Gaiole in Chianti. L’Eroica nacque nel 1997, per la precisione domenica 5 ottobre e fino all’interruzione per pandemia si è sempre disputata di domenica. Poi è ripresa ma distribuendo gli iscritti in due giorni; sabato i percorsi più lunghi che vanno dal Chianti alla Val d’Orcia, la domenica i percorsi più brevi, disegnati essenzialmente nella zona a nord della provincia di Siena. L’Eroica è frutto di un pensiero di Giancarlo Brocci; un atto d’amore per quello sport e i suoi valori che lo conquistarono piccolino intento a leggere le cronache sportive ai vecchietti del paese. Un’immagine romantica che racconta di una comunità ancora oggi legata ad una vocazione contadina ed alle sue tradizioni. Basta leggere l’elenco, lunghissimo, delle tante associazioni gaiolesi che ogni anno lavorano, tutte insieme, all’accoglienza del popolo dell’Eroica. Sono moltissime le emozioni che portano tanta gente a Gaiole in Chianti ad inizio ottobre. Un momento dell’anno durante il quale qui diventa spontaneo tornare a sorridere ed abbracciarsi, gustare insieme un piatto di ribollita, spingere la bicicletta su strade antiche, coperti di lana e con la camera d’aria a tracolla. Gesti e gesta antiche, mai vecchie, senza confini di alcun tipo. Non c’è alcun cinema a L’Eroica. Qualsiasi percorso si scelga la fatica è assicurata. L’Eroica è severa ma poi all’arrivo accoglie tutti con il sorriso perchè crea felicità, infonde fiducia e genera ottimismo. L’Eroica rimane nel cuore e lascia una traccia indelebile. Il popolo dell’Eroica è proprio un bel popolo. Multilingue, colorato ed allegro, che guarda al futuro con fiducia. Non si è mai visto un ciclista arrabbiato a L’Eroica. Che venga dal paese più in là o dall’altro capo del mondo chi arriva a Gaiole in Chianti per L’Eroica lo fa con lo spirito leggero. Cosa c’è di diverso quest’anno a Gaiole rispetto alla consuetudine? Tanto ancora di più del solito, basterà un giro in paese e al Villaggio per rimanere a bocca aperta. Cosa non è cambiato ed è esattamente come il 5 ottobre 1997? L’amore per il ciclismo e i suoi valori a cominciare da quella “bellezza della fatica e gusto dell’impresa” che rendono L’Eroica un appuntamento unico al mondo. Uno stile di vita che rende l’eroico una persona speciale. Tutto l’anno. I magnifici cinque percorsi della XXV edizione I percorsi rappresentano gli scenari nei quali gli eroici realizzano le proprie imprese, Ecco, in dettaglio I percorsi del week end dell’Eroica PASSEGGIATA VALLE DEL CHIANTI – km 46 È il percorso sul quale negli anni abbiamo visto cimentarsi i personaggi più bizzarri sia per gli abbigliamenti che per le biciclette d’epoca utilizzate. Ha una lunghezza abbordabile anche se comunque necessita di un certo impegno, sia per la distanza che per il dislivello complessivo (709 mt). Lungo il percorso si attraversano 2 tratti di strada bianca per complessivi 20 km e si possono gustare prodotti toscani nel ristoro; un super classico di grande bellezza, il ristoro di Dievole. Il percorso passa per il “Leccione”, dove non può mancare una foto memorabile, poi si dirige verso Pianella, Vagliagli, Due Arbie e quindi Molin Lungo. PERCORSO CORTO GALLO NERO – km 81 È un percorso affascinante, che si sviluppa interamente all’interno delle zone di produzione del Chianti Classico, caratterizzato da 5 tratti di strada bianca per complessivi 33 km, ha oltre 1.500 mt di dislivello e 2 ristori; quello sempre più bello, ricco e gustoso di Radda in Chianti e quello ormai mitico di Lamole-Volpaia. Non mancheranno momenti di vero folclore toscano come quello di Cecchini (re della “ciccia”) a Panzano, al fascino dei paesi vestiti a festa partendo dal Castello di Brolio, Vagliagli, Radda in Chianti e Vertine. Sfidiamo chiunque a restare insensibile a tanta bellezza paesaggistica, alle nostre strade bianche dure ed emozionanti, alla contemporanea gioia di migliaia di eroici che le percorrono. PERCORSO CENTO VAL D’ARBIA – km 106 Il percorso CENTO misura, in realtà, 106 chilometri ed ha il pregio di unire il Chianti, le Crete Senesi e la Val d’Arbia utilizzando tre strade bianche mai utilizzate a L’Eroica. Da Castelnuovo Berardenga si raggiunge Siena – piazza del Campo poi Monteroni, San Martino in Grania sullo stesso percorso dei professionisti, Presciano Arbia. Si torna poi sul percorso Corto per la strada bianca che fu percorsa dai professionisti alla prima edizione dell’Eroica Pro. Si rientra a Gaiole da Pianella e Dievole. PERCORSO MEDIO CRETE SENESI – km 135 Si cambia totalmente scenario. La partenza è all’alba, il passaggio da Brolio in chiaroscuro illuminato dalle fiaccole a olio ed il sole sorge mentre si comincia a intravedere le torri di Siena all’orizzonte. Il percorso ha 7 tratti sterrati per complessivi 58 km ed oltre 2.000 mt di dislivello. I ristori saranno 4 partendo da quello di Radi, per arrivare a quello di Buonconvento, seguito dal ristoro di Asciano e quindi quello di Castelnuovo Berardenga. La Val d’Arbia e le Crete di Asciano, lo spauracchio del Monte Sante Marie, il rientro in Chianti. Avrete a disposizione un’intera giornata per guardarvi intorno ed accumulare emozioni che resteranno indelebili nella mente e nel cuore. PERCORSO LUNGO L’EROICA – km 209 Ecco il mitico, il vero percorso eroico che da XXIII edizioni emoziona tutto il nostro mondo; quello che arriva fino alla Val d’Arbia, ricalcando le strade del 135, poi sale verso Montalcino passando per Castiglion del Bosco attraverso la salita santificata dall’arrivo del Giro d’Italia del 2010. Si riprende fiato grazie al ristoro che quest’anno si trova nel centro della “capitale del Brunello”, fino a ritornare a Buonconvento attraverso Pieve a Salti. Luoghi questi che molti conoscono grazie a Nova Eroica ed Eroica Montalcino. Nella seconda parte il percorso punta verso Asciano, continua a leggere sul sito di riferimento

    Radio Kiss Kiss Radio Kiss Kiss
    Country: Italy
    Radio Monte Carlo Radio Monte Carlo
    Country: Italy
    Radio Rai 1 Radio Rai 1
    Country: Italy
    Radio Rai 2 Radio Rai 2
    Country: Italy
    Radio Rai 3 Radio Rai 3
    Country: Italy
    RDS RDS
    Country: Italy
    RTL RTL
    Country: Italy

    Altri Articoli

    Gelmini: su Pnrr in linea con tempi, Meloni di quali ritardi parla?

    "L'Italia ha rispettato finora tutte le scadenze" Roma, 5 ott. (askanews) - "L'Italia...

    Lombardia, il M5s si dimette dalla Commissione Antimafia

    "Cambiata la collocazione politica della Presidenza" Milano, 5 ott. (askanews) - In consiglio...

    Uif replica a Coldiretti: rincaro pasta annuo 7 euro a persona

    Per pastai cifra complessiva è metà del calcolo degli agricoltori Roma, 5 ott....