More
    HomePrimo PianoMarcia per i martiri: il 24 settembre a Washington per i cristiani...

    Marcia per i martiri: il 24 settembre a Washington per i cristiani perseguitati

    Published on

    Ultimi Articoli

    Le prime pagine dei quotidiani di Venerdì 7 Ottobre 2022

    RIPRODUZIONE RISERVATA Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare...

    A Gigi D’Alessio premio Napoli città della musica: sono onorato

    Sindaco Manfredi: riconoscimento assolutamente meritato Napoli, 6 ott. (askanews) - Gigi D'Alessio ha...

    Turismo, 100mila persone in vacanza: i dati di Tantosvago

    Fatturato di 25 milioni di euro, con la soluzione Sva.GO Roma, 6 ott....

    Italia propone tetto “dinamico” su gas,a Praga la Ue lavora a intesa

    Draghi avverte: "Affrontiamo crisi insieme o perdiamo unità europea" Praga, 6 ott. (askanews)...

    A sostegno della libertà religiosa
    Roma, 19 set. (askanews) – Si terrà sabato 24 settembre, al National Mall di Washington, la terza marcia annuale per i martiri: una iniziativa che invita a sostenere la libertà religiosa e a pregare per e con i cristiani perseguitati in tutto il mondo. “In particolare – si legge in una nota – For The Martyrs invita i cristiani di tutto il mondo a partecipare di persona o a distanza, uniti nella preghiera, per essere una cosa sola con la Chiesa perseguitata. La Marcia per i Martiri si impegna a essere solidale con i cristiani perseguitati, pregando, sostenendo e sensibilizzando sulla situazione di oltre 360 milioni di persone che in tutto il mondo subiscono persecuzioni reali e discriminazioni per il solo fatto di essere seguaci di Cristo”. March for the Martyrs riunirà le voci dei perseguitati, per condividere la loro esperienza, pregare insieme e testimoniare le difficoltà che molti cristiani affrontano in tutto il mondo. L’edizione 2022 della March for the Martyrs vedrà fra i partecipanti numerosi esponenti di differenti confessioni religiose tra cui Gia Chacón, fondatrice di For The Martyrs; David Curry, presidente e amministratore delegato di Open Doors Usa; Enes Kanter Freedom, ex cestista della NBA, musulmano e fondatore della Freedom Foundation; Esther Zang, sopravvissuta alla persecuzione cristiana in Cina; Jacob Coyne, evangelista e fondatore di Stay Here Live; padre Simon Esshaki, sacerdote cattolico iracheno e personaggio mediatico; il pastore Andrew Brunson, sopravvissuto a due anni di prigionia politica in Turchia e anziano insegnante della Chiesa evangelica presbiteriana; Jason Jones, regista, conduttore di The Jason Jones Show e fondatore di The Vulnerable People Project; Shane Winnings, evangelista e personaggio mediatico; Russell Johnson, pastore capo di The Pursuit Nw; Ryan Helfenbein, direttore esecutivo di Standing For Freedom Center. Gia Chacón, fondatrice di For The Martyrs, sottolinea: “Come membri del corpo di Cristo, i cristiani perseguitati meritano le nostre preghiere e hanno bisogno della nostra voce. Restiamo uniti”. Una rete di scuole, congregazioni religiose, parrocchie e individui si sta formando per sostenere i cristiani perseguitati attraverso la preghiera. Tutti i cristiani sono invitati a partecipare a questa importante missione. For The Martyrs è un’organizzazione no-profit 501(c)(3) fondata da Gia Chacón che cerca di sensibilizzare l’opinione pubblica sulla persecuzione dei cristiani, sostiene la libertà religiosa, cerca di fornire aiuto ai cristiani sofferenti in tutto il mondo. Il lavoro di For The Martyrs e l’annuale Marcia per i Martiri sono stati presentati da vari media, tra cui: Fox News, CBN News, The Daily Caller, The Epoch Times, The Christian Post, EWTN, Catholic News Agency e altri. Gia Chacón è la fondatrice e presidente di For The Martyrs e March For The Martyrs. È un’operatrice umanitaria, un’oratrice pubblica e una coraggiosa testimone dei cristiani perseguitati in tutto il mondo. Ha iniziato il suo impegno umanitario nel 2017 e da allora ha viaggiato in America centrale, Africa orientale e in tutto il Medio Oriente per difendere e sostenere la Chiesa sofferente. Durante il periodo trascorso con i rifugiati iracheni e siriani in Giordania, Gia ha avuto l’opportunità di parlare con loro delle atrocità che hanno affrontato e degli orribili atti di violenza che hanno subito per aver rifiutato di rinunciare a Cristo. Dopo aver ascoltato queste storie, Dio le ha messo nel cuore di portare maggiore consapevolezza alla crescente crisi della persecuzione cristiana e di usare i suoi doni per avere un impatto positivo nella vita dei fedeli che soffrono. Queste esperienze profonde hanno portato alla fondazione di For The Martyrs. Oltre a parlare in pubblico, a difendere la vita e la libertà religiosa, Gia Chacón è scrittrice pubblicata ed è apparsa in diversi notiziari nazionali. Quotidianamente interviene nel dibattito culturale attraverso le sue piattaforme di social media @genuinelygia. continua a leggere sul sito di riferimento

    Radio Kiss Kiss Radio Kiss Kiss
    Country: Italy
    Radio Monte Carlo Radio Monte Carlo
    Country: Italy
    Radio Rai 1 Radio Rai 1
    Country: Italy
    Radio Rai 2 Radio Rai 2
    Country: Italy
    Radio Rai 3 Radio Rai 3
    Country: Italy
    RDS RDS
    Country: Italy
    RTL RTL
    Country: Italy

    Altri Articoli

    Le prime pagine dei quotidiani di Venerdì 7 Ottobre 2022

    RIPRODUZIONE RISERVATA Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare...

    A Gigi D’Alessio premio Napoli città della musica: sono onorato

    Sindaco Manfredi: riconoscimento assolutamente meritato Napoli, 6 ott. (askanews) - Gigi D'Alessio ha...

    Turismo, 100mila persone in vacanza: i dati di Tantosvago

    Fatturato di 25 milioni di euro, con la soluzione Sva.GO Roma, 6 ott....