More
    HomePrimo PianoAborto, Bonino: domani in piazza a Roma, Meloni irresponsabile

    Aborto, Bonino: domani in piazza a Roma, Meloni irresponsabile

    Published on

    Ultimi Articoli

    Universum Award Italy 2022, a Engineering premio Top Climber STEM

    Sale di 18 posizioni: tra migliori 50 aziende secondo studenti Roma, 5 ott....

    Fico: “Montecitorio pagherà direttamente i collaboratori dei deputati”

    ROMA – “L’ultimo atto dell’ufficio di presidenza della Camera in questa legislatura, approvato all’unanimità,...

    VIDEO| Verdone: “Dal nuovo governo mi aspetto vicinanza con Ue e attenzione a caro bollette”

    ROMA – “Dal nuovo esecutivo mi aspetto che ci sia un equilibrio importante tra...

    Filippo Grandi confermato alto commissario Onu per i rifugiati

    Roma, 5 ott. (askanews) - Su raccomandazione del Segretario Generale Antonio Guterres, previa consultazione...

    Alle 18,30 a piazza Vittorio: “istituzioni garantiscano il diritto”
    Roma, 19 set. (askanews) -“Mettere sullo stesso piano, come fa Giorgia Meloni, la libertà delle donne di abortire e quella dei medici di fare obiezione di coscienza significa essere irresponsabilmente ingenui. Come può una donna essere libera di scegliere se nella propria città e nella propria regione non resta neppure un medico non obiettore? Come può una donna essere libera di scegliere se, come avviene nelle Marche guidate da Fratelli d’Italia, non viene data la pillola RU486 per evitare un inutile intervento invasivo?”. Lo scrive sui suoi canali social la leader di +Europa, Emma Bonino, dando appuntamento domani a Roma in piazza Vittorio Emanuele II alle ore 18.30 per l’evento “Aborto, l’Italia resta libera?”. “Nessuno obbliga un medico a fare il ginecologo – sottolinea – se è obiettore di coscienza e nessuno può obbligare una donna ad andare in una regione diversa dalla sua per abortire. Le Istituzioni devono garantire questo diritto conquistato, punto. Nel nostro programma proponiamo che ci sia un numero garantito di medici non obiettori in ogni struttura sanitaria. Si può fare, come avviene già in alcune regioni, con concorsi pubblici che stabiliscano delle quote certe. Se la legittima libertà di coscienza dei medici mette a rischio la libertà e la salute delle donne, semplicemente si trasforma in violazione di un diritto”. continua a leggere sul sito di riferimento

    Radio Kiss Kiss Radio Kiss Kiss
    Country: Italy
    Radio Monte Carlo Radio Monte Carlo
    Country: Italy
    Radio Rai 1 Radio Rai 1
    Country: Italy
    Radio Rai 2 Radio Rai 2
    Country: Italy
    Radio Rai 3 Radio Rai 3
    Country: Italy
    RDS RDS
    Country: Italy
    RTL RTL
    Country: Italy

    Altri Articoli

    Universum Award Italy 2022, a Engineering premio Top Climber STEM

    Sale di 18 posizioni: tra migliori 50 aziende secondo studenti Roma, 5 ott....

    Fico: “Montecitorio pagherà direttamente i collaboratori dei deputati”

    ROMA – “L’ultimo atto dell’ufficio di presidenza della Camera in questa legislatura, approvato all’unanimità,...

    VIDEO| Verdone: “Dal nuovo governo mi aspetto vicinanza con Ue e attenzione a caro bollette”

    ROMA – “Dal nuovo esecutivo mi aspetto che ci sia un equilibrio importante tra...