NAPOLI – “In Italia sono attesi oltre 1 milione di potenziali profughi, tenendo conto anche della presenza di grandi comunità ucraine in Italia. Non è chiaro il numero di persone che arriveranno in Campania, a Napoli e nella Città Metropolitana perché la distribuzione è spesso legata a possibili contatti sul territorio. Noi ci aspettiamo decine di migliaia di persone. Serve un’organizzazione che deve essere flessibile, capace quindi di affrontare anche numeri molto importanti”. Così il sindaco di Napoli Gaetano Manfredi, intervenuto in merito alla rete di accoglienza per i profughi ucraini a margine di un evento per l’8 marzo nel palazzetto Urban di via Concezione a Montecalvario.

Il primo cittadino ricorda che il Comune sta portando avanti un lavoro “molto intenso” con prefettura, Regione Campania e associazioni del territorio. “È un grande sforzo che si sta facendo a livello nazionale. Oggi – annuncia – abbiamo un’ulteriore call con le grandi Città Metropolitane e il ministero dell’Interno per fare in modo che ci sia la massima organizzazione a livello nazionale proprio perché ci aspettiamo numeri molto importanti. Senza un’organizzazione molto capillare non solo possiamo avere problemi nell’istantaneo, ma la nostra grande preoccupazione è sul medio termine. Dobbiamo fare in modo che la macchina dell’accoglienza sia una macchina stabile, che possa durare nel tempo”. “Per quanto riguarda l’accoglienza, la linea che stiamo seguendo – aggiunge il primo cittadino – è cominciare da una sistemazione negli spazi pubblici gestiti da associazioni. C’è grande accoglienza anche da famiglie private. Il tutto però va incanalato in un sistema organizzato e regolarizzato. Al momento non abbiamo criticità. È ovvio che questo sistema deve ampliarsi progressivamente, man mano che la richiesta aumenta”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Ucraina, Manfredi: “A Napoli e in Campania attese decine di migliaia di profughi” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

fonte notizia:: https://www.ragionierieprevidenza.it/?p=56051