REGGIO CALABRIA – Sono stati 107 i cittadini segnalati dai carabinieri di Gioia Tauro alla Procura di Palmi per i reati di falso ideologico e tentata truffa aggravata per il conseguimento dei sussidi economici di buoni spesa Covid-19. L’operazione denominata ‘Easy voucher’ ha permesso, attraverso una attività di analisi documentale di 410 istanze presentate, in riscontro anche a un esame incrociato, di evidenziare numerose irregolarità nelle procedure di attestazione e l’assenza del possesso dei requisiti previsti. Le difformità riscontrate, a carico dei 107 cittadini, di cui 94 italiani e 13 stranieri, pari a circa il 25% delle istanze presentate, hanno impedito l’elargizione dei sussidi a soggetti non aventi diritto, per un tentato danno erariale complessivo stimato in circa 34.500 euro. Le persone sono state segnalate alla Procura della Repubblica presso il Tribunale ordinario di Palmi, per i reati di falso ideologico commesso da privato in atto pubblico e tentata truffa aggravata per il conseguimento di erogazioni pubbliche.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Truffa dei buoni spesa Covid a Gioia Tauro, 107 denunciati nell’operazione ‘Easy voucher’ proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

fonte notizia:: https://www.ragionierieprevidenza.it/?p=37933