BARI – “Il mio cliente si è professato innocente e si è avvalso della facoltà di non rispondere”. Lo dichiara alla Dire, Nicola Mastropasqua, difensore di Cosimo Damiano Borraccino, il 34enne finito in carcere martedì scorso assieme a Dario Sarcina, nell’ambito delle indagini sulla scomparsa di Michele Cilli, il 24enne di cui si sono perse le tracce nella notte tra il 15 e il 16 gennaio scorso. Nel carcere di Trani c’è stato stamattina l’interrogatorio di garanzia. L’uomo è indagato per soppressione di cadavere.

LEGGI ANCHE: Michele Cilli scomparso a Barletta, due arresti per omicidio

“Faremo degli approfondimenti tecnici perché il compendio indiziario si fonda prevalentemente su movimenti desunti da alcune registrazioni e contatti telefonici – aggiunge l’avvocato – il compendio indiziario è prevalentemente di carattere tecnico e va approfondito”. “Il mio cliente è sereno perché si professa innocente e auspichiamo che gli accertamenti che faremo diano una svolta favorevole alla sua posizione”.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Scomparsa di Michele Cilli a Barletta, il legale di uno degli arrestati: “Borraccino si professa innocente” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

fonte notizia:: https://www.ragionierieprevidenza.it/?p=59437