ROMA – “La norma è ancora in fase di lavorazione ma si va avanti per cercare di dare una soluzione a questa domanda”. Lo dice il ministro del Lavoro Andrea Orlando sul riconoscimento della quarantena come malattia, a margine della firma di un protocollo con Amazon e i sindacati.

“L’ESTENSIONE DEL GREEN PASS CI SARÀ: È UNO STRUMENTO PER EVITARE CHIUSURE”

“Vediamo… sicuramente ci sarà un’estensione, quali saranno le modalità e i tempi lo discuteremo nelle prossime ore ma mi pare che la linea che avevamo definito all’inizio vada avanti ed è quella di un’estensione del Green pass come strumento migliore per evitare le chiusure, per evitare un ritorno a forme di intervento più restrittivo” aggiunge il ministro Orlando.

“È RAGIONEVOLE CALMIERARE IL PREZZO DEI TAMPONI MA LA STELLA POLARE RESTA LA VACCINAZIONE”

“Discuteremo, vedremo quali sono le possibili soluzioni ma personalmente credo che sia ragionevole calmierare il prezzo dei tamponi ma che non sia giusto che la fiscalità generale debba intervenire interamente a cancellare un costo che in qualche modo deriva da una scelta” dice Andrea Orlando. Per il ministro si deve comunque “mantenere sempre un’attenzione che, senza far gravare eccessivamente il costo sul lavoratore, però spinga comunque la vaccinazione perché credo che questa deve essere la nostra stella polare”.

“SU DELOCALIZZAZIONI NESSUN BINARIO MORTO”

“Nessun binario morto, si continua a lavorare”. Così il ministro del Lavoro Andrea Orlando risponde sul decreto delocalizzazione, a margine della firma di un accordo con Amazon.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Orlando: “Quarantena riconosciuta come malattia? Ci stiamo lavorando” proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

fonte notizia:: https://www.ragionierieprevidenza.it/?p=37734