ROMA – Lo scenario IV della rete ospedaliera nel Lazio, attivata oggi dall’assessore regionale alla Sanità, Alessio D’Amato, comporta un progressivo aumento dei posti letto dedicati ai pazienti Covid fino a 4mila per quelli ordinari e a 450 per la terapia intensiva. Questo significa che ogni struttura ospedaliera entro pochi giorni dovrà ampliare, se non l’ha già fatto, la disponibilità di posti letto.

LEGGI ANCHE: Covid, a Roma 30 ambulanze ferme davanti agli ospedali: 450 attendono ricovero

Il Policlinico Umberto I passerà da 220 a 300 posti letto ordinari e da 40 a 48 di terapia intensiva. Il Gemelli insieme al Columbus Hospital arriveranno a 348 posti letto ordinari e 69 di terapia intensiva. Il Policlinico Sant’Andrea dovrà incrementare da 40 a 110 i posti letto ordinari e da 8 a 18 quelli di terapia intensiva. Raddoppia anche Tor Vergata: da 80 a 148 ordinari e da 12 a 25 di terapia intensiva. Il San Camillo Forlanini dovrà salire da 20 a 130 posti letto di terapia intensiva e 10 di terapia intensiva. Dovranno raddoppiare anche i posti letto negli ospedali di Frosinone, Latina, Rieti e Viterbo.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Covid Lazio, ‘scenario IV’: posti letto salgono a 4mila, 450 terapie intensive proviene da Ragionieri e previdenza.

fonte notizia:: https://www.ragionierieprevidenza.it/?p=22498