PALERMO – Una corsa di cavalli clandestina su una strada pubblica è stata sventata dai carabinieri della Compagnia di Noto, in provincia di Siracusa. I militari, dopo avere intercettato la notizia dell’organizzazione della gara, sono intervenuti alle 4:30 sulla strada ‘Maremonti’, che collega Canicattini Bagni e Noto a Palazzolo Acreide, bloccando una decina di motociclisti che si erano disposti ai bordi della carreggiata in attesa dei cavalli. L’intervento si era concluso con le multe ai presenti per violazione delle norme Covid ma gli organizzatori della corsa hanno deciso di posticipare soltanto di qualche ora la gara e così, in pieno giorno, senza curarsi del passaggio di numerose auto di ignari automobilisti, decine di giovani a bordo di scooter si sono dati appuntamento nuovamente lungo la ‘Maremonti’ per dare vita alla corsa per le scommesse clandestine. Tra le auto bloccate illegalmente anche una ‘civetta’ dei carabinieri, che così hanno interrotto la gara determinando la fuga dei partecipanti per le campagne circostanti. Alla fine sono stati individuati 16 partecipanti alla corsa, tutti denunciati e multati per violazione delle norme anti-Covid. Rintracciato anche uno dei cavalli, che è stato sequestrato e affidato alle cure dei veterinari.

Le notizie del sito Dire sono utilizzabili e riproducibili, a condizione di citare espressamente la fonte Agenzia DIRE e l’indirizzo www.dire.it

L’articolo Corsa clandestina di cavalli interrotta a Siracusa, 16 denunce proviene da Ragionieri e previdenza.

continua a leggere sul sito di riferimento

fonte notizia:: https://www.ragionierieprevidenza.it/?p=23556