BOLOGNA (ITALPRESS) – Il Sindaco di Bologna, Virginio Merola, ha deposto questa mattina un mazzo di fiori sullo scranno occupato da Giulio Giordani, consigliere comunale ucciso il 21 novembre 1920 durante l’assalto a Palazzo d’Accursio. Con il Sindaco hanno ricordato Giulio Giordani anche i nipoti, Piergiulio e Raffaella.
L’Amministrazione comunale ha inoltre deposto una corona alla lapide che nel Cortile d’Onore di Palazzo d’Accursio ricorda le vittime del 21 novembre 1920. Il 21 novembre 1920 nell’aula del Consiglio comunale di Palazzo d’Accursio si stava insediando la nuova amministrazione comunale a seguito delle elezioni generali del 31 ottobre 1920, ma l’elezione di Enio Gnudi,

Continua a leggere sul sito di riferimento

L’articolo Bologna: cento anni fa la strage fascista di Palazzo d’Accursio proviene da Notiziedi.

fonte notizia:: https://notiziedi.it/bologna-cento-anni-fa-la-strage-fascista-di-palazzo-daccursio/